Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, ecco quando i passeggeri della Diamond Princess potranno tornare a casa

© Sputnik . Vitaliy AnkovLa Diamond Princess
La Diamond Princess - Sputnik Italia
Seguici su
Il Ministero della Salute giapponese ha fatto sapere che saranno lasciati partire solo i passeggeri che non hanno ancora contratto il virus.

I passeggeri della Diamond Princess, la nave da crociera da giorni all'ancora in stato di quarantena al largo di Yokohama, in Giappone, potranno far ritorno a casa il 21 febbraio.

A renderlo noto, in conferenza stampa, è il ministro della Salute nipponico Kato Katsunobu, specificando che a poter lasciare il natante saranno solo gli ospiti risultati negativi al COVID-19 e che ciò sarà possibile già il 19 febbraio, mentre il per il 21 saranno organizzati i voli di rimpatrio.

In questi giorni, ha ancora reso noto Katsunobu, tutti i passeggeri si sono sottoposti, e continueranno a sottoporsi ai test sul nuovo agente patogeno e i dati sono in fase di analisi.

In totale nel Paese del Sol Levante sono stati rilevati 520 casi di contagio da coronavirus, con 454 di essi attribuiti a persone attualmente a bordo della Diamond, su un totale di circa 3000 persone rimaste ancora a bordo.

La situazione sulla Diamond Princess

E' sempre più preoccupante la situazione sulla nave da crociera Diamond Princess, con 3711 passeggeri a bordo e ferma in quarantena al largo del porto di Yokohama con oltre 450 persone contagiate dal coronavirus dallo scorso 5 di febbraio; tra loro, anche un cittadino italiano residente negli USA e una cittadina russa.

Domenica gli Stati Uniti hanno evacuato i propri cittadini dalla nave da crociera, con Australia, Canada e Italia che stanno avviando le procedure di recupero in queste ore.

Il nuovo ceppo di coronavirus è stato rilevato per la prima volta a Wuhan, nella provincia di Hubei, alla fine di dicembre e da allora si è diffuso in oltre 25 altri paesi. Nella Cina continentale, il virus ha già provocato oltre 1500 vittime, con 67000 persone infettate.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала