Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Netanyahu su attacchi in Siria: "forse è stata l'aeronautica belga?"

© Sputnik . Aleksei Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaIl primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu a Gerusalemme per il Forum sull'Olocausto, 23 gennaio 2020
Il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu a Gerusalemme per il Forum sull'Olocausto, 23 gennaio 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha affermato di non sapere nulla del recente attacco aereo contro la Siria.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato in un'intervista con la radio Haifa di non sapere nulla dell'attacco aereo notturno in Siria. 

"Forse è stata l'aeronautica belga?" ha suggerito Netanyahu.

Ieri sera, i media statali siriani hanno riferito che le forze di difesa aerea hanno respinto un attacco missilistico a Damasco. I rapporti affermano che l'aereo è entrato dal territorio delle alture del Golan occupate da Israele. Allo stesso tempo, la parte siriana non ha specificato esattamente chi ha attaccato, ma, di regola, è l'aeronautica israeliana a condurre raid del genere.

L'esercito israeliano non ha commentato questi rapporti.

I caccia F-16 israeliani hanno effettuato l'ultimo attacco nella notte del 6 febbraio, colpendo Damasco e altre città. Allo stesso tempo, otto soldati siriani sono rimasti feriti.

Inoltre, secondo il Ministero della Difesa russo, un aereo di linea Airbus A320 con 172 passeggeri a bordo, mentre svolgeva le procedure di atterraggio a Damasco, è quasi stato abbattuto dal fuoco di risposta della contraerea aerea siriana. Sono riusciti a prevenire la tragedia facendo atterrare l'aereo civile alla base aerea russa di Hmeymim.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала