Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turchia dispiega forze speciali a Idlib

© AP Photo / APTNConvoglio militare turco in Siria il 2 febbraio 2020
Convoglio militare turco in Siria il 2 febbraio 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Le forze turche che operano nel nord-ovest della Siria si sono scontrate con le truppe del governo siriano questa settimana dopo il bombardamento di un posto di osservazione turco nella provincia di Idlib.

La Turchia ha dispiegato unità delle proprie forze speciali a Idlib, in Siria, secondo quanto riferito dall'agenzia turca Anadolu.

Secondo le fonti dell'agenzia di stampa, i mezzi di trasporto truppe delle forze speciali sono stati inviati a Idlib attraverso Reyhanli, una città vicino al confine con la Siria nella provincia turca di Hatay.

Le forze armate turche, come riporta Anadolu, hanno schierato lanciarazzi multipli al confine con la Repubblica araba.

Mosca: truppe siriane combattono i terroristi nel loro territorio

Commentando la situazione a Idlib giovedì, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha sottolineato che Damasco aveva tutto il diritto di condurre operazioni antiterrorismo sul proprio territorio.

"Si tratta di adempiere agli Accordi di Sochi e agli obblighi assunti dalle parti in conformità con questo documento. Inoltre, forse, prima di tutto, stiamo parlando della lotta contro il terrorismo che le forze armate siriane stanno intraprendendo sul territorio del loro paese", ha detto Peskov, rispondendo alla domanda di un giornalista su un possibile intervento americano nel conflitto siriano.

Mercoledì, il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l'impegno in Siria James Jeffrey ha riferito ai media turchi che Washington sostiene gli "interessi legittimi" della Turchia a Idlib.

Il 3 febbraio, cinque truppe turche sono state uccise in scontri con l'esercito siriano, con la Turchia che ha risposto attaccando le posizioni dell'esercito siriano. Martedì, il ministero della Difesa turco ha affermato che sono state distrutte dozzine di unità di fanteria siriane, due carri armati e un sistema antiaereo. Giovedì, l'esercito turco ha riferito di aver "neutralizzato" altri 55 militari siriani.

Mercoledì scorso il ministero degli Esteri siriano ha promesso di continuare a combattere i gruppi terroristici a Idlib e altrove, nonostante le minacce turche, e ha accusato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan di "sostenere, armare e addestrare" organizzazioni terroristiche. Il ministero ha sottolineato che la presenza militare della Turchia sul suolo siriano è illegale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала