Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ppe propone all'Ue di richiedere storico viaggi a passeggeri delle compagnie aeree

© AFP 2021 / JOHN THYSAntonio Tajani, presidente dell'Europarlamento
Antonio Tajani, presidente dell'Europarlamento - Sputnik Italia
Seguici su
Ai viaggiatori aerei che entrano nell'UE verrà chiesto di compilare un modulo che elenchi i luoghi visitati nell'ultimo mese, come precauzione contro il nuovo coronavirus, lo ha affermato mercoledì il Partito popolare europeo (PPE).

Il più grande partito del Parlamento europeo ha affermato che l’armonizzazione dell’approccio di tutte le nazioni dell’Ue alla diffusione del nuovo coronavirus proveniente dalla Cina è stata la chiave del successo. In Cina, lo ricordiamo, al momento ci sono 45mila contagiati e oltre mille morti. Il leader del Ppe Antonio Tajani ha dichiarato ai giornalisti durante la conferenza stampa tenutasi a Strasburgo, che il suo partito aveva inviato la proposta al Commissario per la Salute e la Sicurezza Alimentare Stella Kyriakides.

“[Il leader del Ppe] Manfred Weber, Esther de Lange e io, abbiamo inviato una lettera a Stella Kyriakides con la nostra proposta di un questionario da distribuire durante il viaggio aereo così da essere riempito da tutti i viaggiatori”, ha detto Tajani, durante la trasmissione sul canale audiovisuale dell’Unione Europea.

I passeggeri dovranno riferire se sono stati a contatto con persone dell’epicentro dell’epidemia, ovvero della provincia di Hubei o se hanno avuto sintomi simil-influenzali negli ultimi 30 giorni. La compilazione con notizie non corrispondenti al vero saranno punite.

“Abbiamo bisogno di un approccio comune per le persone che provengono dal di fuori dell’Ue, o che hanno visitato la Cina nell’ultimo mese. Non esiste un meccanismo a livello europeo in atto”, ha detto Weber nella medesima conferenza stampa.

I ministri della Salute dell’Ue si riuniranno per la prima volta giovedì a Bruxelles per coordinare una risposta comune al virus segnalato dalla Cina all’Organizzazione mondiale della sanità alla fine di dicembre del 2019.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала