Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran denuncia di aver neutralizzato "il più grande" cyberattacco della storia del Paese

© Sputnik . Sergey MamontovTeheran, Iran
Teheran, Iran - Sputnik Italia
Seguici su
Il viceministro delle Comunicazioni iraniano ha riferito che una seconda ondata di attacchi sarebbe tuttora in corso.

Le autorità iraniane hanno reso noto di aver respinto "il più grande" cyberattacco subito dalla Repubblica Islamica, obiettivo del quale era la creazione dei malfunzionamenti nella rete internet del Paese.

A riferire sulla questione è stato il viceministro delle Comunicazioni di Teheran, Hamid Fattahi:

"Degli hacker hanno effettuato contro l'infrastruttura del Paese il più grande attacco mai registrato nella storia dell'Iran", ha scritto su Twitter Fattahi.

Il funzionario, in diretta TV sul canale IRINN ha poi precisato che in queste ore sarebbe in corso "una seconda ondata" di attacchi:

"Questi attacchi stanno continuando, ha avuto inizio una seconda ondata. Ci auspichiamo di riuscire a respingerla allo stesso modo", ha spiegato Fattahi.

Ieri, intorno a mezzogiorno, in tutto l'Iran diversi operatori di telecomunicazioni hanno registrato dei malfunzionamenti della rete internet, con la situazione che è stata risolta nel giro di circa un'ora.

Non si tratta della prima volta in cui la Repubblica Islamica è sottoposta ad azioni di sabotaggio di questo genere: l'ultimo caso, infatti, è risalente ad appena due mesi fa, quando un tentativo simile era stato denunciato dal ministro delle Comunicazioni Mohammad-Javad Azari Jahromi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала