Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus: “rapper” provoca il panico su aereo in volo dicendo di essere infetto - Video

Seguici su
Un'aspirante star dei social media farà il suo “debutto” in tribunale dopo che il suo tentativo di diventare virale con un annuncio relativo al coronavirus ha obbligato un aereo di linea canadese a effettuare un atterraggio di emergenza all'inizio di questa settimana.

Il tentativo di James Potok, rapper di Soundcloud, di ottenere la fama sui social media gli ha fruttato delle accuse penali dopo che il volo 2702 del WestJet da Toronto, in Canada, a Montego Bay, in Giamaica, è stato costretto a interrompere il suo volo due ore dopo il decollo lunedì.

In un'intervista con la Canadian Broadcasting Corporation (CBC), Potok, che si dice si sia descritto come un "emergente artista hip-hop R&B", ha detto ai passeggeri che aveva appena preso un volo "dalla capitale del coronavirus e che non si sentiva troppo bene”.

Mentre Potok aveva già tirato fuori la sua macchina fotografica e si aspettava che la scena diventasse virale, si è ritrovato di fronte un assistente di volo che gli ha fatto indossare una maschera e dei guanti.

“Non sembravano molto contenti. Non li biasimo. E ho smesso di registrare, e mi sono seduto di nuovo al mio posto", ha detto al CBC.

Il video della scena registrato da un altro passeggero e pubblicato su YouTube da CityNews Toronto mostra che Potok recuperare i suoi bagagli mentre il personale della compagnia aerea si trova nelle vicinanze per assicurarsi che lasci l’aereo.

Alla CBC ha riferito di essere stato arrestato e accusato dalla Peel Regional Police presso l'aeroporto internazionale Pearson di Toronto dopo aver lasciato l'aereo, che aveva a bordo 243 passeggeri.

​"Mi è sembrato che questo fosse di cattivo gusto, a posteriori," ha dichiarato il “rapper” al Global News di Toronto in un'intervista di martedì. "Ho pensato che avrebbe suscitato una sorta di reazione."

"Sono un artista. Qualsiasi pubblicità per me è una buona pubblicità", ha affermato. Tuttavia, ha ammesso che ciò che ha fatto è stato sbagliato, poiché ha "rovinato il volo" per i viaggiatori e ha confermato di essere stato accusato penalmente per l'atto.

Mentre in questo caso era una bufala, il bilancio del virus è reale. Mercoledì, la provincia cinese di Hubei ha riferito che 70 nuovi decessi si sono verificati in relazione al coronavirus, portando il bilancio delle vittime della provincia ad almeno 549 persone, con altre 19.700 persone infette.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала