Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Turchia deve sostenere cooperazione con Russia in ambito formato di Astana" - analista turco

© Sputnik . Sertac KayarIl pattugliamento congiunto della Russia e Turchia in Siria
Il pattugliamento congiunto della Russia e Turchia in Siria - Sputnik Italia
Seguici su
In un'intervista con Sputnik Mehmet Ali Güller, giornalista turco, editorialista politico per il quotidiano Cumhuriyet e autore di numerosi libri sulla situazione in Medio Oriente, ha commentato gli sviluppi nella siriana Idlib così come le relazioni russo-turche nel quadro della normalizzazione siriana.

Secondo l'esperto, il motivo principale delle tensioni intorno ad Idlib sta nel fatto che le autorità turche perseguono due obiettivi separati nella regione.

"La Turchia comprende che se è costretta a lasciare Idlib, non riuscirà a rimanere nella regione di Afrin, pertanto cerca di mantenere la sua presenza ad Idlib. Per questo la parte turca non ha rispettato alcuni degli accordi previsti dal memorandum di Sochi. Contemporaneamente la Russia ha chiuso un occhio, perché non voleva spingere con bruschi passi la Turchia ad interagire con gli Stati Uniti nella regione. Le autorità turche hanno due obiettivi: da un lato cercano di impedire a Washington di creare un corridoio nella regione per le truppe curde dell'Ypg, che considerano una minaccia per la sicurezza nazionale, e dall'altro, cercando di ottenere la formazione di un corridoio favorevole dal punto di vista della Turchia per i combattenti dell'Esercito Libero Siriano" ha notato Mehmet Ali Güller.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan - Sputnik Italia
Erdogan minaccia risposta a esercito siriano se non si ritirerà dietro postazioni turche a Idlib

Allo stesso tempo l'analista turco ritiene che un'ulteriore ondata di escalation nella zona di Idlib non sarà benefica per gli interessi di Turchia, Russia o Siria. Secondo Güller, Ankara deve scendere a compromessi e instaurare un dialogo diretto con Damasco.

"Altrimenti, anche se il problema di Idlib viene risolto, sorgeranno nuove difficoltà nel prossimo futuro, a cui i tre Paesi garanti del formato Astana non sono completamente interessati. Questo problema deve essere risolto il più rapidamente possibile prima che gli Stati Uniti preparino il terreno per sfruttare l'attuale situazione di tensione nella regione”, ha sottolineato l'esperto.

Güller ha inoltre sottolineato la necessità di mantenere la cooperazione turco-russa nel formato di Astana. Altrimenti, secondo l'esperto, la Turchia potrebbe perdere molte delle carte vincenti di cui attualmente dispone, in particolare sulla crisi libica.

"Nelle attuali condizioni geopolitiche, la cooperazione tra Turchia e Russia è una delle direzioni chiave e fondamentali della politica estera di Ankara. La Turchia non dovrebbe e non può rinunciarvi, poiché in questo caso perderà una serie di importanti carte vincenti su un ampio insieme di questioni, a partire dalla Libia. A seguito dell'errata strategia di politica estera perseguita dalle autorità turche prima di entrare nella fase attiva di collaborazione con la Russia, la Turchia era già in una sorta di isolamento. Se a questo si aggiungono problemi nelle relazioni con la Russia e l'Iran, questo parziale isolamento diventerà pieno. Per evitare che accada, Ankara deve adottare un approccio razionale su Idlib e seguire una linea diplomatica volta a mantenere in salute la piattaforma di Astana", ha concluso Güller.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала