Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Elezioni in Puglia, Renzi contro Emiliano candiderà il ministro Bellanova

© Foto : Evgeny UtkinMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia
Seguici su
Matteo Renzi si schiera contro il candidato di centrosinistra Michele Emiliano. Alle elezioni regionali in Puglia Italia Viva potrebbe candidare il ministro Bellanova.

A Matteo Renzi il candidato del centrosinistra alle prossime elezioni regionali in Puglia, Michele Emiliano, proprio non piace. Per questo motivo pensa alla candidatura di un suo esponente di spicco da far scendere nell’agone per provare a raccimolare i primi voti in una competizione elettorale.

Italia Viva, infatti, in Puglia potrebbe candidare l’attuale ministro alle Politiche Agricole Teresa Bellanova. Sì, proprio così, un ministro in carica candidato alle elezioni politiche regionali nelle Puglie, forse presagio di un governo che potrebbe non durare fino a maggio/giugno? E cioè periodo in cui le elezioni regionali dovrebbero svolgersi.

Con Emiliano abbiamo già perso

Secondo la tesi di Matteo Renzi con la candidatura di Emiliano il centrosinistra ha già perso le elezioni, consegnando al centrodestra la vittoria.

Renzi boccia l’operato di Emiliano sul dossier Xylella, considera fallimentare l’intervento dell’attuale governatore sul caso ex Ilva di Taranto ed è di parere opposto sul gasdotto TAP. Sul TAP Emiliano è contrario alla realizzazione e Renzi è favorevole.

Emiliano, lo ricordiamo, ha vinto le primarie di coalizione con il 70% delle preferenze ma Italia Viva non aveva presentato un suo concorrente alle primarie regionali del centrosinistra.

Renzi a sinistra fa l’anti sinistra

Ancora una volta Matteo Renzi si pone come l’uomo che sta a sinistra, ma che fa l’anti sinistra. Il politico che si sente appartenere culturalmente alla sinistra, ma che nell’azione politica rema contro la sinistra.

Alcuni gli fanno notare, infatti, che correre in Puglia con un proprio candidato vorrà dire sottrarre voti al centrosinistra.

Renzi però va per la sua strada e forse potrebbe addirittura ottenere il sostegno esterno di +Europa e di Azione, il micro partito fondato dall’ex ministro del Lavoro Carlo Calenda, oggi eurodeputato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала