Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Cina iniziati i test del farmaco russo contro il coronavirus

CC0 / Pixabay / Laboratorio di chimica
Laboratorio di chimica - Sputnik Italia
Seguici su
La Cina sta testando un farmaco antivirale ad azione diretta messo a punto dai ricercatori russi, il triazavirin, per combattere il nuovo e potente coronavirus 2019-nCov.

A dichiararlo ai giornalisti è stato il viceministro della Sanità della Federazione Russa Sergei Kraevoy.

Al momento i medici russi non sono riusciti ad isolare il ceppo virale direttamente dai pazienti infetti in Russia per accelerare la creazione del vaccino, ha aggiunto il viceministro. 

L'epidemia di 2019-nCoV

Alla fine di dicembre, un focolaio di polmonite precedentemente sconosciuta, successivamente identificato come un nuovo ceppo di coronavirus, è stato registrato nella città cinese di Wuhan che è attualmente in isolamento.

Da allora l'agente patogeno si è diffuso in oltre 20 Paesi, tra cui anche Stati Uniti, Australia, Francia, Germania, Svezia, Regno Unito, Spagna, Italia e Russia, portando l'Organizzazione Mondiale per la Sanità a dichiarare l'emergenza internazionale nel corso di questa settimana.

Finora gli esperti non sono riusciti a stabilire le modalità con le quali l'infezione abbia fatto la propria comparsa, sebbene sui media di tutto il mondo abbiano cominciato a circolare numerose indiscrezioni.

Per far fronte a una possibile pandemia, i Paesi di tutto il mondo hanno iniziato ad adottare importanti misure di prevenzione, effettuando lo screening di tutti i passeggeri in arrivo dalla Cina, chiudendo in alcuni il traffico terrestre e aereo da e per il Paese asiatico e rimpatriando i propri cittadini da Wuhan.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала