Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, fabbriche sudcoreane produrranno 10 milioni di maschere al giorno

© REUTERS / China DailyLa produzione delle maschere protettive alla fabbrica di Handan, Cina
La produzione delle maschere protettive alla fabbrica di Handan, Cina - Sputnik Italia
Seguici su
Il governo sta spingendo forte sulle campagne di sensibilizzazione per la popolazione civile, affinché il virus non venga sottovalutato e ognuno prenda tutte le misure precauzionali necessarie.

Con l'insorgere dell'emergenza legata all'epidemia di coronavirus, in tutto il mondo si è cominciato a dover fare i conti con una sempre maggiore carenza di mascherine mediche, sempre più richieste, con numerosi punti vendita e farmacie che si sono trovati a corto.

Per far fronte al problema, le industrie specializzate della Corea del Sud hanno siglato un accordo  con il governo locale e avvieranno un programma di produzione che, secondo le stime, dovrebbe permettere di sfornare oltre 10 milioni di maschere al giorno, rispondendo alla grande richiesta degli ultimi tempi. 

A confermarlo è il ministro per la Sicurezza dei prodotti alimentari e dei medicinali coreano, Lee Eun-Gyeong, specificando che, al fine di coprire l'enorme fabbisogno, i complessi industriali lavoreranno ventiquattro ore su ventiquattro:

"Il governo tiene costantemente sotto controllo la situazione, affinché non ci siano problemi con le forniture di mascherine. Secondo gli ultimi dati, attualmente in vendita vi sarebbero circa 31,1 milioni di pezzi; le aziende produttrici estenderanno l'orario di lavoro e le fabbriche saranno aperte ventiquattro ore al giorno", ha spiegato il ministro durante il briefing di emergenza convocato per riferire in merito all'epidemia di nCoV-2019.

Stando a quanto riferito dal funzionario, attualmente i ritmi di produzione già consentirebbero di sfornare circa 8 milioni di maschere al giorno, sebbene sia stato rilevato, nel recente periodo, un calo della produttività dovuto alle feste per il capodanno lunare, oltre ad alcuni casi di vendita non sanzionata e l'applicazione di sovrapprezzi.

Proprio per evitare l'insorgenza di un mercato nero, il governo sudcoreano è intenzionato ad introdurre pene molto severe per i trasgressori, con sanzioni fino a 40mila euro e addirittura il rischio di essere condannati ad un periodo di detenzione di due anni.

Fino ad oggi in Corea del Sud sono stati confermati 15 casi di contagio da coronavirus. Proprio per questo, l'esecutivo ha dato il via ad imponenti campagne pubblicitarie al fine di sensibilizzare la popolazione a prendere tutte le misure precauzionali necessarie per evitare il contagio e, tra cui per l'appunto l'utilizzo di maschere nei luoghi pubblici.

Il coronavirus

Il coronavirus, la cui sigla è 2019-nCoV, è stato identificato per la prima volta a dicembre nella città cinese di Wuhan, nella provincia dell'Hubei.

Da allora l'agente patogeno si è diffuso in oltre 20 Paesi, tra cui anche Stati Uniti, Australia, Francia, Germania, Svezia, Regno Unito, Spagna, Italia e Russia, portnado l'Organizzazione Mondiale per la Sanità a dichiarare l'emergenza internazionale nel corso di questa settimana.

Huoshenshan, ospedale Wuhan specializzato nella lotta al coronavirus - Sputnik Italia
Coronavirus, a Wuhan costruito ospedale in 10 giorni: governo invia 1400 medici militari - Foto
Finora gli esperti non sono riusciti a stabilire le modalità con le quali l'infezione abbia fatto la propria comparsa, sebbene sui media di tutto il mondo abbiano cominciato a circolare numerose indiscrezioni.

Per far fronte a una possibile pandemia, i Paesi di tutto il mondo hanno iniziato ad adottare importanti misure di prevenzione, effettuando lo screening di tutti i passeggeri in arrivo dalla Cina e, in alcuni casi, chiudendo il traffico terrestre e aereo da e per il Paese asiatico.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала