Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, la Russia pronta ad evacuare i suoi cittadini dalla Cina

© Sputnik . Igor Russak / Vai alla galleria fotograficaUn Antonov-12 dell'aeronautica russa
Un Antonov-12 dell'aeronautica russa - Sputnik Italia
Seguici su
L'ordine è stato firmato dal presidente Putin. Evacuazione con aerei militari il 3 e 4 febbraio.

Il portavoce del capo dello stato russo ha in seguito precisato che l’evacuazione sarà effettuata il 3 e 4 febbraio. In corso la fase di coordinamento delle informazioni di volo con la parte cinese.

Il ministero della Difesa ha affermato che a trasportare i cittadini russi dalla Cina saranno cinque aerei, su ciascuno dei quali saranno presenti ufficiali medici e specialisti virologi.

L’Ambasciata russa a Pechino in precedenza aveva dichiarato di aver iniziato a formare una lista di connazionali che hanno volontà di lasciare la provincia Hubei. Dopo il ritorno in Russia queste persone saranno sottoposte ad una quarantena di 14 giorni.

L'epidemia di 2019-nCoV

Il Coronavirus, identificato con la sigla 2019-nCoV, è stato identificato per la prima volta a dicembre nella città cinese di Wuhan, nella provincia dell'Hubei. Nello stesso giorno le autorità cinesi hanno comunicato all'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) di aver verificato un'invasione di una polmonite allora sconosciuta.

Da quel momento l'agente patogeno si è diffuso in oltre 20 Paesi, tra cui anche Stati Uniti, Australia, Francia, Germania, Svezia, Regno Unito, Spagna, Italia e Russia.

Aeroplani British Airways - Sputnik Italia
Coronavirus, British Airways sospende tutti i voli diretti da e per la Cina
Diversi paesi hanno sospeso o limitato in maniera drastica il collegamento aereo con la Cina ed hanno avviato il processo di rimpatrio di propri cittadini bloccati nella Cina. Lunedì è atteso all'aeroporto di Pratica di Mare un aereo con 69 cittadini italiani bloccati precedentemente a Wuhan, l’epicentro dell’epidemia. Nessuno di loro è contagiato, ma dovranno comunque passare un periodo di osservazione sanitaria e isolamento di 14 giorni.

Secondo i dati più recenti, il numero di casi di contagio già accertati dalle autorità cinesi ammonta a 11791, con 259 vittime e altre 1795 persone che verserebbero in condizioni critiche; si attesta a 243, invece, la cifra dei pazienti già dimessi dagli ospedali.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала