Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, 1143 passeggeri lasciano la nave Costa Smeralda

© REUTERS / GUGLIELMO MANGIAPANELa nave da crociera Costa Smeralda
La nave da crociera Costa Smeralda - Sputnik Italia
Seguici su
La nave è rimasta bloccata al porto di Civitavecchia per un giorno, per due casi sospetti di coronavirus. "A bordo tutto tranquillo, ma c'è stata preoccupazione" riferiscono i passeggeri.

Sul molo 12 del porto di Civitavecchia attendono i passeggeri, che finalmente, dopo un breve isolamento, sono stati autorizzati a lasciare la nave. Sono in 1143 a poter scendere dalla Costa Smeralda dopo il rientro dell'allarme da coronavirus.

Due passeggeri cinesi, provenienti dalla città di Hong Kong, erano stato messi in isolamento nell'ospedale di bordo per sospetto coronavirus. La donna presentava infatti sintomi influenzali. La procedura è stata attuata anche sul marito in via precauzionale. Le analisi effettuate all'ospedale Spallanzani di Roma, su campioni prelevati dai due pazienti, si sono rivelate negative. 

I passeggeri sono stati autorizzati a lasciare la nave dopo un braccio di ferro tra la sanità marittima e il sindaco di Civitavecchia, che inizialmente lo aveva negato, preoccupato per la salute sia dei cittadini che dei lavoratori che avrebbero dovuto procedere alle operazioni di sbarco. Dopo la comunicazione degli esami dallo Spallanzani, il Comune ha dato l'autorizzazione a scendere. 

I primi passeggeri, residenti nelle zone limitrofe, hanno lasciato la nave nella tarda serata di ieri. 

I passeggeri a bordo

"A bordo c'è stata la massima tranquillità e hanno gestito le cose bene c'è stata però preoccupazione anche perchè si sono rincorse tante voci fino all'ultimo e le informazioni le avevamo solo da fuori. Menomale che è andato tutto bene", ha riferito Filippo Rossi, uno dei primi passeggeri a scendere dalla Costa Smeralda. 

"Ci sono stati tanti step faticosi - ha raccontato a Rainews un'altra passeggera, Clara Minardi - prima ci dicevano solo del ritardo nello sbarcare poi quando è arrivata la notizia del sospetto del Coronavirus abbiamo avuto paura anche perché ci hanno dato poche informazioni - ha spiegato - il comandante ha fatto appena 2, 3 comunicazioni. Per questo c'è stato qualche momento di nervosismo. Certo c'è stata un'ottima assistenza sulla nave".  

A bordo della nave ci sono 751 cinesi, compresi 374 imbarcati a Savona. Prima di arrivare a Civitavecchia, la Costa Smeralda nel suo tour aveva fatto tappa a Marsiglia, Barcellona e Palma di Maiorca.

Le misure precauzionali delle compagnie

Costa Crociere e MSC hanno annunciato misure precauzionali straordinarie per evitare il diffondersi dell'epidemia. 

Msc Crociere ha annunciato di aver attivato "misure precauzionali a tutela della salute dei passeggeri su tutte le navi della flotta“. 

L'accesso alle navi verrà negato a “chiunque abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30”. Inoltre “tutti gli ospiti e l’intero equipaggio saranno sottoposti obbligatoriamente a scansioni termiche no touch prima dell’imbarco di ogni crociera gestita da Msc Crociere in qualsiasi parte del mondo“.

Msc Crociere spiega che “a tutte le persone che presentano segnali o sintomi di malattia come febbre (=38 C ° / 100,4 F °) brividi, tosse o difficoltà respiratorie sarà negato l’imbarco“. “Eventuali passeggeri che dovessero manifestare sintomi di febbre saranno isolati nella loro cabina e la stessa misura -prosegue la compagnia- sarà applicata coloro che soggiornano nella stessa cabina e ai membri della famiglia, così come qualsiasi membro dell’equipaggio che potrebbe essere entrato in contatto con passeggeri“.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала