Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il coronavirus non allontana i turisti cinesi dalle boutique romane

© Igor Mikhalev / Vai alla galleria fotograficaVia della Conciliazione
Via della Conciliazione  - Sputnik Italia
Seguici su
I cinesi continuano a detenere il primato di spesa nei negozi di moda lussuosi della capitale.

La diffusione del coronavirus in Cina non ha ridotto il numero di turisti cinesi a Roma, inoltre i commercianti delle boutique della capitale affermano che ci sono ancora più turisti provenienti dal Paese asiatico a seguito delle celebrazioni del nuovo anno sul calendario orientale.

"La scorsa settimana, abbiamo calcolato che i cinesi hanno speso di più, i russi sono al secondo posto, gli italiani al terzo posto", ha detto a Sputnik una dipendente di una boutique che vende borse di un noto marchio.

Secondo lei, molti dei clienti cinesi sono residenti, dai quali arrivano parenti o amici dalla Cina sfruttando le festività.

In Piazza di Spagna ci sono molti turisti asiatici, ed è quasi impossibile determinare chi provenga dalla Cina.

In un supermercato vicino, credono che i cinesi possano essere distinti da mascherine igieniche. Tuttavia l'osservazione della cassiera Anna non è verificabile.

Un impiegato di un costoso negozio di scarpe, Robert, in una conversazione con il corrispondente di Sputnik ha ammesso che nelle ultime due settimane si sono visti ancora più turisti dall'Asia a Roma.

"La Cina è così grande che ci sono tanti turisti provenienti da regioni non colpite dall'epidemia. Tra questi ci sono quelli che spendono più degli altri, ad esempio da Pechino o Hong Kong. I cinesi sono grandi viaggiatori".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала