Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Salvini sulla leadership nel Centrodestra: ‘Sovranità appartiene al popolo, non alle segreterie’

© Foto : Evgeny UtkinIl segretario della Lega Matteo Salvini alla presentazione del libro di Gennaro Sangiuliano "Il nuovo Mao. Xi Jinping e l’ascesa al potere nella Cina di oggi"
Il segretario della Lega Matteo Salvini alla presentazione del libro di Gennaro Sangiuliano Il nuovo Mao. Xi Jinping e l’ascesa al potere nella Cina di oggi - Sputnik Italia
Seguici su
Matteo Salvini risponde indirettamente a Silvio Berlusconi che rivendica la leadership nel centrodestra, dopo il successo in Calabria che risuscita Forza Italia data per spacciata.

Matteo Salvini risponde indirettamente a Silvio Berlusconi sulla questione della leadership nel Centrodestra, questione tornata in primo piano dopo il risultato ottenuto in Calabria da Forza Italia e rimarcato dal Cavaliere nell’intervista rilasciata oggi al Corriere della Sera.

Salvini, intervistato dal canale TV 7 Gold, ha anzitutto presentato i dati della Lega in Emilia-Romagna dove ha preso il 32% e il centrodestra tutto insieme il 45%. Per quanto riguarda i rapporti con i partner di coalizione afferma che “sono buoni con tutti”, che ha sentito Berlusconi, Meloni e anche Toti.

Per Salvini è importante la squadra e che questa squadra “abbia dentro tutti e che tutti abbiano grandi ambizioni e aspirazioni”, dice il leader del carroccio.

E per quanto riguarda la leadership, ricorda a tutti che “il popolo è sovrano”, sono gli elettori che decidono chi deve governare e ragiona:

“È chiaro che se in Emilia-Romagna come a livello italiano gli elettori decidono che la Lega è il primo partito, noi rispettiamo la volontà degli elettori”.

Il ragionamento matematico di Salvini a ‘Porta a Porta’

Ieri sera Matteo Salvini era ospite al programma di Bruno Vespa ‘Porta a Porta’ su Rai Uno, dove ha posto in evidenza il fattore matematico che gioca a vantaggio della Lega.

Salvini fa notare che in Emilia-Romagna il suo partito è passato da 9 consiglieri a 19, come a dire che la forza del suo partito è evidente e ha un peso nella coalizione di centrodestra, coalizione che lui comunque non rinnega.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала