Governo di accordo nazionale libico accusa forze Haftar di violazioni del cessate il fuoco

© AFP 2022 / MAHMUD TURKIAViolazione cessate il fuoco Libia
Violazione cessate il fuoco Libia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Mercoledì scorso, il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, hanno concordato una posizione comune sulla Libia e hanno chiesto un cessate il fuoco globale a partire da mezzanotte del 12 gennaio. Hanno anche esortato le parti in conflitto ad avviare i negoziati.

Il governo di accordo nazionale della Libia accusa le forze armate libiche di Haftar di aver violato quasi da subito il cessate il fuoco nei distretti di Salah ad-Din e Wadi ar-Rabiya di Tripoli.

In precedenza, il governo libico di accordo nazionale (GNA) guidato da Fayez Sarraj, ha annunciato domenica di essersi unito al cessate il cuoco in Libia occidentale sulla scia del rivale Libyan National Army (LNA).

“Il capo del consiglio presidenziale [GNA] e il comandante in capo dell’esercito libico [Fayez Sarraj] dichiarano il cessate il fuoco iniziato a mezzanotte del 12 gennaio”, ha scritto il GNA in una dichiarazione pubblicata su Facebook.

Con ciò, il GNA si riserva “il suo legittimo diritto di rispondere a qualsiasi attacco o aggressione della controparte”.

La crisi in Libia si è aggravata nelle ultime settimane quando il comandante dell’LNA Khalifa Haftar ha ordinato alle sue truppe di avanzare verso la capitale libica Tripoli, controllata dal GNA riconosciuto dall’ONU. La capitale è già stata un campo di battaglia nello scorso mese di aprile, quando centinaia di persone rimasero uccise e migliaia ferite.

A seguito dell’espulsione dell’allora capo libico Muammar Gheddafi nel 2011, il paese è caduto in una brutale guerra civile. Oggi la Libia è divisa tra due centri di potere: un parlamento eletto a est e il GNA appoggiato dalle Nazioni Unite a ovest.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала