Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Germania e Russia ribadiscono sostegno ad accordo nucleare con Iran

© Sputnik . Mikhail Klimentyev / Vai alla galleria fotograficaRussian President Putin meets with German Chancellor Merkel
Russian President Putin meets with German Chancellor Merkel - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato di aver discusso con la cancelliera tedesca Angela Merkel la situazione relativa all'accordo nucleare iraniano: Russia e Germania sostengono con forza la successiva implementazione del piano d'azione globale congiunto.

"Certo non potevamo trascurare con la cancelliera una questione che è estremamente importante non solo per la regione, ma per il mondo intero: si tratta del mantenimento del piano d'azione congiunto globale sul programma nucleare iraniano", ha detto Putin in una conferenza stampa a margine dei colloqui con la Merkel.

Ha ricordato che dopo l'uscita degli Stati Uniti da questo accordo basilare, i partner iraniani hanno annunciato il disimpegno dalle disposizioni previste del piano d'azione globale.

"Voglio sottolineare che si tratta proprio di impegni volontari. Sebbene sottolineino la volontà di ritornare al pieno rispetto dell'accordo nucleare", ha aggiunto Putin.

Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia
Per Mosca non è una minaccia la rinuncia di Teheran ai vincoli dell'accordo nucleare
"La Russia e la Germania sostengono fortemente la successiva implementazione del piano d'azione globale congiunto", ha affermato il presidente russo.

L'appello di Trump

In precedenza, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel messaggio rivolto alla nazione, ha annunciato delle sanzioni aggiuntive contro Teheran, per i raid missilistici contro le basi Usa in Iraq, in ritorsione per l'uccisione del generale Qasam Soleimani. Le misure, ha detto saranno adottate immediatamente. 

Si è poi rivolto a Francia, Russia, Gran Bretagna, Cina e Germania, chiedendo di uscire dall'accordo nucleare firmato nel 2015 in quanto, secondo Trump, l'accordo sarebbe servito soltanto a far arrivare all'Iran "150 milioni di dollari, per non menzionare 1.8 milioni di dollari in contante", con cui avrebbe poi finanziato il terrorismo nella regione. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала