Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bergamo: "Siete neri, non entrate in disco", licenziati buttafuori della discoteca

Ragazzi in discoteca
Ragazzi in discoteca - Sputnik Italia
Seguici su
Sabato 4 gennaio alcuni ragazzi di colore non sono riusciti ad entrare nella discoteca Costez Nikita, un locale in provincia di Bergamo, perché i buttafuori si sono rifiutati di farli. La discoteca si dichiara estranea ai fatti ed ha licenziato i membri dello staff.

Il locale in questione è il Costez Nikita, una discoteca di Telgate, in provincia di Bergamo. Un gruppo di ragazzi, in coda per entrare nel locale, è stato fermato dai buttafuori che non hanno permesso l'accesso ai quattro giovani perché "neri". La reazione dei ragazzi su Facebook e le critiche nei confronti del locale hanno portato il club ad agire nei confronti di tali membri dello staff.

"Appena ci avviciniamo ci viene chiesto il documento ma non viene neanche aperto. I buttafuori erano in due, uno con una bella risata ci dice ‘e voi… cosa ci fate qui? Non è posto per voi, andate bene a ballare Latino o afro, non qui. Se vi faccio entrare la gente si incazza, non vi vogliono qui'", ha raccontato Maia Scarpellini, una dei quattro giovani che non è potuto entrare, tramite un post su Facebook

Dopo l'eco che la vicenda ha avuto tramite i social, il locale ha diffuso un comunicato stampa, dichiarandosi estraneo alla vicenda e procedendo all'allontanamento dell'addetto:

"Nei giorni scorsi siamo stati al centro di un dibattito conseguente al diniego di ingresso nel nostro locale di ragazzi stranieri per il quale siamo stati accusati di “razzismo”. I doverosi accertamenti sono tuttora in corso, ma riteniamo in ogni caso opportuno e doveroso sin da subito chiarire che Costez Nikita non condivide ed è del tutto estranea ad ogni forma di razzismo e/o di discriminazione. In tale contesto abbiamo conseguentemente deciso di rimuovere l’addetto all’ingresso coinvolto presso il nostro locale, pertanto ci dissociamo dall’episodio, né mai la direzione ha dato indicazioni di tal genere come sembrerebbe emergere. Costez Nikita è dispiaciuta per l’accaduto e combatte da sempre contro qualsiasi atteggiamento discriminatorio; altresì si prodiga per tutelare tutti coloro che accedono al locale per divertirsi e per lavorare, impedendo, con adeguate modalità, l’accesso a coloro che potrebbero nuocere a se stessi e ad altri."
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала