Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidente Mattarella a Palermo per commemorazioni fratello governatore ucciso da mafia

© Foto : Francesco AmmendolaIl Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Palazzo Reale di Palermo,per la seduta solenne in occasione del 40° anniversario della scomparsa del Presidente della Regione Sicilia On.Piersanti Mattarella.
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Palazzo Reale di Palermo,per la seduta solenne in occasione del 40° anniversario della scomparsa del Presidente della Regione Sicilia On.Piersanti Mattarella. - Sputnik Italia
Seguici su
Nel capoluogo siciliano si è svolta la cerimonia in ricordo di Piersanti Mattarella, il presidente della Regione ucciso su ordine dei boss di Cosa Nostra esattamente quarant'anni fa.

Sono passati esattamente quarant'anni dall’assassinio dell'allora presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, fratello del capo di Stato Sergio Mattarella, su ordine dei capi della mafia. Per rendere onore alla sua memoria e ricordare il suo sacrificio e quello di tutti gli uomini e le donne servitori dello Stato che hanno pagato a caro prezzo con la propria vita l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata, la città di Palermo ha deciso di intitolare proprio a Piersanti Mattarella il Giardino Inglese, mentre l'Assemblea regionale siciliana ha dedicato proprio all'ex governatore la nuova biblioteca del consiglio regionale.

Questa mattina alla cerimonia di intitolazione del Giardino Inglese erano presenti diversi membri della famiglia Mattarella, così come gli uomini delle istituzioni locali, tra cui il governatore siciliano Nello Musumeci e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, così come per la prima volta anche un ministro ha partecipato alla commemorazione, il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano.

"La mafia che ha voluto uccidere Piersanti Mattarella non ha vinto, eppure non ha nemmeno perso perché quella riforma profonda delle istituzioni che Mattarella voleva realizzare in Sicilia, e di cui c'è bisogno in tutto il Paese, è un lavoro che ancora deve essere portato a compimento: le ragioni per cui è stato ucciso sono ancora attuali", le parole del ministro Provenzano, riportate da Repubblica.

Il Capo di Stato Sergio Mattarella è stato presente a Palazzo Reale per la seduta solenne in memoria del fratello Piersanti, accompagnato dalle massime cariche dello Stato e dai familiari, tra cui la figlia e i due nipoti figli di Piersanti.

"Il 6 gennaio 1980 la mafia uccideva Piersanti Mattarella a Palermo. Politico onesto e rigoroso, servitore dello Stato, esempio di riscatto per le giovani generazioni e per tutti coloro che hanno contribuito e continuano a contribuire con determinazione alla lotta alla mafia", ha twittato il presidente della Camera Roberto Fico, a sua volta presente alla cerimonia commemorativa.

​"Mafia e corruzione, in Italia, restano due piaghe che occorre debellare ed estirpare in ogni loro forma e articolazione, attraverso l'impegno di tutti: istituzioni, politica e cittadini", ha affermato a sua volta la presidente del Senato Elisabetta Casellati, ricordando la figura di Mattarella.

"Per le Istituzioni è compito prioritario portare fino in fondo la ricerca delle responsabilità, per onorare la sua memoria e restituire giustizia ai familiari ai quali va tutta la mia vicinanza", ha concluso la seconda carica dello Stato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала