Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trovati a Modena i resti del meteorite di Capodanno

CC0 / / Meteorite
Meteorite - Sputnik Italia
Seguici su
Trovati frammenti del meteorite di Capodanno caduto sul Nord Italia. A trovare i frammenti un noto ciclista del modenese mentre era a passeggio con il suo cane.

Rinvenuti nel modenese i frammenti del meteorite di Capodanno che ha illuminato la serata del primo gennaio sul Nord Italia. Il bolide era stato avvistato dalla rete di videocamere Prisma, installate dall’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), allo scopo di controllare i cieli italiani e rintracciare appunto meteoriti.

A scoprire i frammenti del meteorite caduto alle ore 19:30 su Disvetro, il ciclista Davide Gaddi di Mirandola, noto per organizzare raccolte fondi a scopo benefico durante i suoi viaggi in bicicletta.

Gaddi ha rinvenuto i frammenti nella zona Disvetro-Rovereto sul Secchia (Modena), località che coincide con i calcoli fatti dal sistema Prisma, il quale dopo l’impatto aveva stimato la zona di caduta del meteorite di Capodanno italiano tra la bassa modenese e la bassa bolognese. Ironia della sorte, la zona è nei pressi dell’Osservatorio astronomico “Geminiano Mantanari”.

Sul posto sono intervenuti astrofisici, fisici, geologi e Romano Serra, docente universitario tra i massimi esperti italiani di fisica e astronomia.

Ora gli esperti passeranno al setaccio l’intera area e studieranno i resti meteorici per comprenderne la composizione e provare anche a datarli.

L’ho visto luccicare tra l’erba

Gaddi racconta, a Il Resto del Carlino, che era a passeggio con il suo cane quando ha visto tra l’erba qualcosa che luccicava. In quelle stesse ore nella zona vi erano vari docenti alla ricerca dei frammenti e Gaddi lo ha consegnato loro, per poi ritrovarne un secondo grande quattro centimetri e bicolore.

Il video del meteorite di Capodanno

L'Inaf ha diffuso via YouTube un video in cui mostra una porzione del meteorite di Capodanno ed intervista il professore Romano Serra, il quale spiega perché si tratta effettivamente di frammenti di meteorite.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала