Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Attacco in accademia militare a Tripoli: 23 morti

© AP Photo / UncreditedTripoli
Tripoli - Sputnik Italia
Seguici su
Un attacco è stato lanciato in una scuola militare a Tripoli, provocando la morte di almeno 23 cadetti, ha dichiarato il Ministero della Salute del governo di consenso nazionale in una dichiarazione su Facebook.

Il governo di consenso nazionale della Libia ha annunciato che è stato condotto un attacco contro un accademia militare che ha provocato la morte di 23 cadetti. Il canale televisivo Al-Jazeera riporta 28 morti a seguito del raid. Non è stato specificato chi lo ha condotto.

La scuola si trova nel sud di Tripoli nella regione di Al-Hadba al-Hadra, che è controllata dal Governo di Accordo Nazionale (PNS), guidato da Fayez Sarraj.

Al momento dell'attacco di sabato, i cadetti erano radunati sulla piazza d’armi prima di andare nei loro dormitori, secondo Amin al-Hashemi, portavoce del ministero della salute del governo di accordo nazionale riconosciuto dalle Nazioni Unite (GNA), riporta al-Jazeera.

La guerra in Libia

Dalla periferia della capitale libica dal 4 aprile dell'anno scorso, proseguiti gli scontri armati tra le forze del maresciallo Khalifa Haftar e le formazioni del governo del consenso nazionale. Haftar il 12 dicembre ha annunciato l'inizio di una battaglia decisiva e l'avanzamento a Tripoli. Finora non sono stati raggiunti successi significativi per l'esercito nazionale libico: ciascuna parte continua a mantenere la propria posizione conducendo bombardamenti e attacchi aerei.

All'inizio di gennaio, il governo di Tripoli ha richiesto assistenza militare dalla Turchia contro le forze di Haftar nella capitale libica. È stato riferito che si tratta di supporto militare "aereo, terrestre e marittimo" per respingere l'offensiva. Il 2 gennaio, il parlamento turco ha autorizzato l’invio di truppe dell'esercito turco in Libia a maggioranza dei voti.

Il comandante dell'esercito nazionale libico Maresciallo Khalifa Haftar ha annunciato venerdì una mobilitazione generale e uno scontro con truppe straniere.

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia è stata praticamente divisa in due stati separati. Il parlamento eletto dal popolo si trova ad est, mentre ad ovest, nella capitale di Tripoli, è governato dal PNS formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione Europea. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'LNA.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала