Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Due matematici russi scoprono l'algoritmo per eliminare gli ingorghi

© REUTERS / China DailyTraffico congestionato alle porte di Pechino
Traffico congestionato alle porte di Pechino - Sputnik Italia
Seguici su
I ricercatori di San Pietroburgo Alexander Krylatov e Viktor Zakharov hanno proposto l'uso di algoritmi matematici per gestire ed ottimizzare il traffico stradale nelle grandi città.

Il loro saggio sull'argomento è stato pubblicato dal gruppo editoriale internazionale Springer.

L'idea di fondo dei matematici consiste nel fatto che per migliorare il sistema di trasporto contribuiscono un sistema di navigazione unificato e un cambiamento equilibrato delle infrastrutture.

Gli autori del saggio notano che la maggior parte degli automobilisti usufruisce dei navigatori, ovvero si tratta di un modo efficace per controllare i flussi di traffico. Utilizzando il navigatore, è possibile riconfigurare il traffico per migliorare il contesto stradale. Tuttavia affinchè avvenga, tutti gli automobilisti devono utilizzare lo stesso sistema di navigazione e ricevere informazioni sui percorsi ottimali da un singolo centro decisionale.

L'ottimizzazione del traffico è inoltre possibile con l'allargamento della carreggiata, proseguono gli autori del saggio. Prima di tutto occorre ottimizzare il percorso più breve tra i punti di partenza e di arrivo più selezionati. Se risulta irrealizzabile allargare la strada, si può ricorrere ad altri metodi con il medesimo effetto, ad esempio vietare il parcheggio lungo il percorso.

Si nota che questo metodo è già utilizzato sulle strade principali di San Pietroburgo, in particolare sul centralissimo Nevsky Prospect.

"Allo stesso tempo occorre espandere l'intero percorso e non solo una o più strade che vi terminano, altrimenti potrebbe verificarsi un collo di bottiglia", ha dichiarato Alexander Krylatov, professore del Dipartimento di modellistica matematica dei sistemi energetici presso l'Università statale di San Pietroburgo.

"Successivamente si può passare al percorso successivo per importanza secondo gli automobilisti."

Inoltre i ricercatori ipotizzano di creare per i veicoli elettrici strade ad hoc, particolarmente convenienti da usare. In questo modo le autorità riusciranno ad incentivare i conducenti a scegliere auto rispettose dell'ambiente.

Un modo per sfruttare i modelli matematici è sviluppare sistemi digitali doppi di trasporto basati su di essi, sostengono i ricercatori. Implementati sotto forma di programmi per computer, diventeranno uno strumento utile per gli ingegneri dei trasporti. Mediante essi, sarà possibile risalire al modo in cui qualsiasi cambiamento nell'infrastruttura stradale influirà sul traffico in ogni sezione locale della rete.

"Nel contesto della digitalizzazione dell'economia, è molto difficile farne a meno", ha affermato Viktor Zakharov, professore del Dipartimento di modellistica matematica dei sistemi energetici dell'Università statale di San Pietroburgo.

"Ogni anno vengono stanziati fondi considerevoli per il miglioramento delle strade. La teoria matematica della distribuzione dei flussi di traffico offre una serie di soluzioni per la gestione efficace di questo denaro, - conclude Alexander Krylatov. - Allo stesso tempo l'approccio matematico supera quelli ingegneristico ed economico in quanto consente di analizzare l'intera rete di trasporto, date le complesse leggi d'influenza dei suoi singoli elementi su di essa."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала