Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Usa invieranno 3mila militari in Medio Oriente dopo uccisione di Soleimani

© REUTERS / U.S. Army/Staff Sgt. Robert Waters/Handout Soldati americani alla base in Kuwait, gennaio 2 del 2020
Soldati americani alla base in Kuwait, gennaio 2 del 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
La notizia è segnalata dalla Cnn con riferimento ad un rappresentante del Dipartimento della Difesa statunitense.

Gli Stati Uniti invieranno altre 3mila soldati in Medio Oriente sullo sfondo delle crescenti tensioni con l'Iran dopo il raid aereo di precisione con cui è stato assassinato il generale iraniano Qasem Soleimani a Baghdad.

La notizia è segnalata dalla Cnn con riferimento ad un rappresentante del Pentagono.

Secondo la fonte, i rinforzi militari arriveranno dalle forze di reazione rapida dell'82esima divisione aviotrasportata: si parla di 3mila soldati.

In precedenza il numero uno del Pentagono Mark Esper aveva dichiarato dopo l'attacco all'Ambasciata americana a Baghdad che gli Stati Uniti avrebbero inviato 750 soldati nella regione.

Pentagono rivendica uccisione di Soleimani

In precedenza il Pentagono ha confermato che gli Stati Uniti hanno condotto l'operazione contro Soleimani. Secondo l'ambasciatore iraniano in Iraq Iraj Masjidi, a seguito dei raid nei pressi di Baghdad, sono rimaste uccise 12 persone.

Tra le vittime, oltre a Soleimani, c'era il vice comandante di un gruppo armato sciita Abu Mahdi al-Muhandis, che il segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva accusato di aver attaccato l'Ambasciata americana a Baghdad il 31 dicembre. La massima carica dello Stato iraniano, l'ayatollah Ali Khamenei, ha promesso di vendicare la morte di Soleimani.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала