Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ucciso comandante militare iraniano in attacco ad aeroporto di Baghdad

© AP PhotoQassem Soleimani
Qassem Soleimani - Sputnik Italia
Seguici su
In mattinata, le Forze di mobilitazione sciite popolari irachene (PMF) hanno riferito che cinque membri della milizia e "due ospiti" sono rimasti uccisi da un razzo vicino lanciato contro l'aeroporto internazionale di Baghdad, secondo i media.

Il comandante della Forza Quds del Corpo delle Guardie della rivoluzione islamica iraniana, il Magg. Generale Qasem Soleimani, è stato ucciso dall'incendio provocato da un razzo vicino all'aeroporto internazionale di Baghdad.

 Venerdì mattina gli Stati Uniti hanno effettuato raid su due obiettivi collegati all'Iran nella capitale irachena di Baghdad.

All'inizio della giornata, una fonte dei servizi di sicurezza iracheni ha affermato che diverse persone sono rimaste uccise dall'incendio provocato da un razzo.

Le forze di mobilitazione popolari sciite dell'Iraq hanno dichiarato che il loro alto funzionario responsabile delle pubbliche relazioni, Mohammed Jabiri, è stato ucciso nell'incidente insieme ad altri quattro membri della milizia e "due ospiti".

Secondo i dati preliminari i razzi sono caduti vicino alle strutture dell'esercito iracheno e della coalizione internazionale. Secondo l'emittente Al-Sumaria, l'incidente ha ferito 12 militari iracheni e ucciso un civile.

Le emittenti Al Arabiya e Sky News hanno fatto eco alla notizia della morte di Soleimani. Non vi è stata alcuna conferma ufficiale rilasciata da Teheran o dall'IRGC. Il Pentagono invece ha confermato la notizia.

La situazione in Iraq

La situazione in Iraq è peggiorata martedì quando i manifestanti sciiti hanno tentato di irrompere nell'ambasciata americana a Baghdad, a seguito di attacchi aerei contro un'unità di Hezbollah, organizzazione sostenuta dall'Iran che opera nel paese. I raid aerei erano stati condotta in risposta a un attacco alla base di Kirkuk che ha ucciso un contractor americano.

Il micidiale attacco aereo è avvenuto nel mezzo del crescente conflitto USA-Iran in Medio Oriente. Da maggio 2019, Washington, dopo essersi ritirato unilateralmente dall'accordo nucleare del Piano d'azione congiunto congiunto (JCPOA), ha rafforzato la sua presenza militare nella regione, in quello che gli alti funzionari statunitensi caratterizzano come un chiaro messaggio all'Iran.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала