Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Questa casa non è uno zoo!

© Sputnik . Aleksandr Kovalev / Vai alla galleria fotograficaPinguini al Pinguinario del Loro Parque a Tenerife
Pinguini al Pinguinario del Loro Parque a Tenerife - Sputnik Italia
Seguici su
Dal 1 gennaio ha valenza giuridica la legge “Sulla gestione responsabile degli animali e sulle modifiche ad alcuni atti legislativi della Federazione Russa”. I padroni di animali domestici non potranno più tenere in casa specie come pinguini e coccodrilli.

In Russia è stato posto il divieto di tenere in casa ed usare animali che rappresentano un pericolo per i loro proprietari: grandi animali predatori ed animali velenosi. Inoltre, è proibito tenere gli animali “il cui habitat naturale differisce dalle possibili condizioni della loro detenzione in cattività, che possono influenzare negativamente il loro stato di salute, o persino provocare la morte”.

In totale nell'elenco figurano 33 specie di animali con un ampio elenco di esemplari particolari.

Tra i mammiferi vietati da tenere in casa ci sono orsi, lupi, tigri, leoni e iene.

L'elenco degli uccelli comprende pinguini, kiwi, falchi e alcuni struzzi. Nella lista ci sono anche diverse specie di serpenti (cobra e mamba), lucertole (varano di Komodo, la famiglia degli Helodermatidae), coccodrilli, tartarughe, anfibi, aracnidi (scorpioni, tutte le specie di tarantole), nonché cetacei e alcuni pesci (razze, squali, pesci persici, anguille).

Un gatto guarda la porta - Sputnik Italia
5 animali più usati dall’uomo per la guerra e lo spionaggio
Il divieto non si applica al mantenimento degli animali da questo elenco in giardini zoologici, circhi, delfinari, oceanari e altri enti simili.

Il documento fa notare che nel caso l'animale incluso nell'elenco è stato acquisito prima del 1° gennaio 2020, può essere tenuto dal proprietario fino alla morte naturale. Viene consentito il possesso ed il soggiorno di animali feriti in condizioni semi-libere o in un habitat creato artificialmente, ma dopo la guarigione dell'animale esso dovrà essere affidato ad un rifugio o un'organizzazione speciale.

Il documento, entrato in vigore il 1 gennaio, è stato approvato dal governo russo nello scorso giungo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала