Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per ministero Difesa russo "assassinio di Soleimani porterà escalation in Medio Oriente"

© Sputnik . Ramil Sitdikov / Vai alla galleria fotograficaMinistero della Difesa della Federazione Russa a Mosca
Ministero della Difesa della Federazione Russa a Mosca - Sputnik Italia
Seguici su
L'omicidio miope da parte degli Stati Uniti del capo delle forze speciali Quds dei pasdaran iraniani Qasem Soleimani, provocherà una forte escalation in Medio Oriente e conseguenze negative per la sicurezza internazionale, fa sapere il ministero della Difesa russo.

"I passi poco lungimiranti degli Stati Uniti, espressi con l'assassinio del generale Qasem Soleimani, indurranno una forte escalation della situazione politico-militare nella regione mediorientale ed effetti negativi seri per l'intero sistema della sicurezza internazionale", si afferma in un comunicato del dicastero militare russo.

Come notato dal ministero della Difesa russo, il generale Soleimani era un comandante militare competente, godeva di un'autorevolezza meritata e di un'influenza significativa in tutta la regione del Medio Oriente. Il ministero della Difesa ha sottolineato che sotto la guida diretta di Soleimani, molto prima della formazione della cosiddetta "coalizione internazionale" guidata dagli Stati Uniti, era stata organizzata la resistenza armata ai gruppi terroristici internazionali di Al-Qaeda e Isis in Siria e Iraq.

"I suoi meriti personali nella lotta contro l'Isis in Siria sono innegabili", ha osservato il ministero della Difesa russo.

Pentagono rivendica uccisione di Soleimani

In precedenza il Pentagono ha confermato che gli Stati Uniti hanno condotto l'operazione contro Soleimani. Secondo l'ambasciatore iraniano in Iraq Iraj Masjidi, a seguito dei raid nei pressi di Baghdad, sono rimaste uccise 12 persone.

Tra le vittime, oltre a Soleimani, c'era il vice comandante di un gruppo armato sciita, che il segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva accusato di aver attaccato l'Ambasciata americana a Baghdad il 31 dicembre. La massima carica dello Stato iraniano, l'ayatollah Ali Khamenei, ha promesso di vendicare la morte di Soleimani.

Assassinio generale pasdaran verrà discusso al Consiglio di Sicurezza Onu

Il tema dell'operazione americana in Iraq e dell'assassinio del generale Qasem Soleimani sarà discusso nella giornata di oggi al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ma il formato non è ancora noto, ha fatto sapere la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала