Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nord Stream 2, USA minacciano sanzioni agli appaltatori che “forzano i tempi” dei lavori

© Sputnik . Igor Zarembo / Vai alla galleria fotograficaCostruzione del gasdotto Nord Stream
Costruzione del gasdotto Nord Stream - Sputnik Italia
Seguici su
Gli appaltatori di Nord Stream 2 che proveranno a completare i lavori nel termine loro assegnato di un mese prima dell'interruzionei dei lavori, saranno comunque puniti. Lo hanno riferito all’agenzia Reuters alti funzionari statunitensi, che si appellano alla “buona fede” delle società.

Qualsiasi società che tenterà di anticipare i lavori di costruzione del gasdotto Nord Stream 2 prima del giorno di introduzione delle sanzioni statunitensi sarà punita, hanno comunicato a Reuters funzionari che hanno preferito rimanere incognito.

Gli USA hanno assegnato alle compagnie 30 giorni per fermare i lavori e non per completarli, hanno fatto notare gli interlocutori dell’agenzia.

Così le fonti di Reuters hanno respinto l'idea che il mese rimanente offre alle aziende l'opportunità di completare il gasdotto:

“Le sanzioni saranno imposte se le società non mostreranno sforzi di buona fede", ha detto uno dei funzionari all'agenzia. L’altro funzionario ha spiegato che per  "buona fede" si intende fermare la costruzione.

A metà dicembre il presidente americano Donald Trump ha firmato la legge di bilancio per la Difesa per il 2020. Il documento contiene anche le sanzioni contro i gasdotti Nord Stream 2 e Turkish Stream. Gli Stati Uniti vogliono che le aziende impegnate nella posa delle condutture interrompano immediatamente i lavori di costruzione. La compagnia Allseas, impegnata nella posa del Nord Stream 2, ha annunciato lo stop dei lavori poche ora prima della firma del budget difensivo statunitense.

Lavori di costruzione del gasdotto Nord Stream 2 - Sputnik Italia
A Mosca sicuri, gasdotto Nord Stream 2 in funzione prima della fine del 2020
Il Dipartimento di Stato USA ha sottolineato che le sanzioni non colpiranno gli appaltatori che rinunceranno ai lavori prima del 20 gennaio 2020.

Dal periodo della presidenza di Barack Obama Washington si è opposta al progetto Nord Stream 2, sostenendo che esso, una volta completato, rafforzerebbe l’influenza della Russia sull’Europa e creerebbe ostacoli nell’integrazione tra Ucraina con UE e Stati Uniti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала