Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ex ministro Fioramonti lascia i 5 Stelle

© REUTERS / Remo CasilliLorenzo Fioramonti
Lorenzo Fioramonti  - Sputnik Italia
Seguici su
L’ex ministro dell’istruzione del governo giallo-verde, Lorenzo Fioramonti, ha annunciato di aver lasciato il Movimento 5 Stelle per passare al gruppo Misto.

Lorenzo Fioramonti ha annunciato sul suo profilo Facebook di aver lasciato il Movimento 5 Stelle e di aver ricevuto “attacchi feroci” dai membri M5s, e di “essere rimasto molto deluso”.

"Per aver mantenuto la parola, sono stato preso d'assalto da alcuni media, e va bene. Ma gli attacchi più feroci sono arrivati dal Movimento 5 Stelle, non criticando la mia scelta, ma colpendo la mia persona. Anche se tutti sapevano da mesi come la pensavo. Sono molto deluso".

"Non ho mai nascosto nulla. Mi sono adoperato con proposte, idee innovative e visioni programmatiche. Ho fatto il mio lavoro con il massimo impegno, e chi mi ha visto all'opera lo sa bene. Quando si è trattato di sollevare delle critiche, l'ho fatto internamente, nelle modalità più opportune. Quando poi ho capito che nessuno ascoltava, le ho rese pubbliche, nella speranza di stimolare un dibattito. E l'ho fatto per mesi, non solo negli ultimi tempi”, ha continuato su Facebook Lorenzo Fioramonti.

A detta sua inoltre il Movimento ha perso i suoi valori, affermando che che “esiste un senso di delusione profondo” e che “è come se quei valori di trasparenza, democrazia interna e vocazione ambientalista che ne hanno animato la nascita” continua” si fossero persi nella pura amministrazione, sempre più verticistica, dello status quo. Eppure sono quelli i valori che lo hanno reso essenziale nell'evoluzione politica del nostro Paese e che io non posso rinnegare”.

Dunque l’ex ministro conclude che proprio per il motivo sopracitato, e “per tutti gli attacchi che ho ricevuto” ha “comunicato oggi al Presidente della Camera la (...) decisione di lasciare il gruppo parlamentare ed approdare a titolo puramente individuale al (gruppo) Misto.

Le dimissioni di Lorenzo Fioramonti

Lo scorso 26 dicembre Lorenzo Fioramonti ha annunciato le proprie dimissioni irrevocabili dalla carica di Ministro dell'Istruzione del governo Conte-2.

Nella stessa giornata, il parlamentare del Movimento Cinquestelle ha pubblicato su Facebook le motivazioni che lo hanno portato a tale scelta, spiegando che a spingerlo a fare un passo indietro è stata la mancanza di coraggio da parte dell'esecutivo, che a suo modo di vedere non ha investito abbastanza risorse nella ricerca.

Ieri, durante la sua conferenza stampa di fine anno, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato la scomposizione del Ministero dell'Istruzione in due differenti dicasteri: Ministero della Scuola e Ministero dell'Università e della Ricerca.

A capo del primo di essi è stata nominata la sottosegretaria Lucia Azzolina, mentre per quanto riguarda il secondo la carica sarà affidata al presidente del CRUI Gaetano Manfredi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала