Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia prenderà misure decise se l'Estonia continuerà a fare pressioni su Sputnik

© Sputnik . Aleksey Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaValentina Matvienko
Valentina Matvienko - Sputnik Italia
Seguici su
Nelle scorse ore una fonte governativa russa ha rivelato che dietro l'atteggiamento del governo di Tallin ci potrebbe essere la mano del Regno Unito.

La Federazione Russa è pronta a mettere in atto misure molto decise nei confronti dell'Estonia, qualora il governo di Tallin dovesse continuare ad esercitare pressioni sulla redazione di Sputnik locale.

A riferirlo è la speaker del Consiglio della Federazione Russa Valentina Matvienko.

"Ci auspichiamo che l'Estonia ponga termine a delle azioni illegali che non hanno precedenti e ci ripensi. In caso contrario, adotteremo misure adeguate. E saranno molto dure", ha spiegato la Matvienko.

La speaker ha poi spiegato che per la Russia "non è più ammissibile" tollerare delle simili umiliazioni dei suoi media e che le misure prese "si faranno sentire".

La senatrice ha poi auspicato che i politici estoni, che hanno preso simili decisioni nei confronti di Sputnik Estonia "si ravvedano e ci ripensino", sottolineando che "azioni simili avranno degli effetti estremamente negativi sulle relazioni bilaterali russo-estoni".

Il caso Sputnik Estonia

I giornalisti di Sputnik Estonia hanno recentemente ricevuto lettere intimidatorie da parte delle autorità estoni, che li hanno minacciati di aprire a loro carico dei fascicoli d'inchiesta qualora i reporter non avessero stralciato i propri contratti l'agenzia di stampa entro il 1 gennaio 2020.

Il governo estone ha ufficialmente motivato tali azioni, riferendosi alle sanzioni introdotte dall'Unione Europea nel marzo 2014 contro alcune persone fisiche e giuridiche, venendo però sconfessata dal rappresentante dell'OSCE sulla libertà dei media, che a sua volta ha invitato Tallin a porre fine alle intimidazioni.

L'ex premier estone ed ex sindaco di Tallin Edgar Savisaar - Sputnik Italia
Ex premier estone critica la pressione contro Sputnik Estonia

Il presidente russo Vladimir Putin, commentando la situazione relativa a Sputnik Estonia, ha sottolineato che la Russia avrebbe fatto di tutto al fine di sostenere il lavoro dell'agenzia Sputnik negli altri Paesi.

Anche la direttrice di Sputnik e RT, Margarita Simonyan, si è rivolta direttamente al presidente estone Kersti Kaljulaid, chiedendo ufficialmente di impedire l'arresto dei giornalisti. 

La pista britannica

Nelle ultime ore, fonti governative russe hanno rivelato che dietro alle macchinazioni ci potrebbe essere la mano del Regno Unito, che potrebbe aver cercato di influenzare il governo estone affinché esso esercitasse pressioni indebite sulla redazione di Sputnik Estonia.

In questo senso, il governo di Mosca si starebbe preparando a rispondere in maniera simmetrica con delle misure nei confronti dei media britannici presenti in Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала