Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Jackie Chan rivela di essere quasi morto durante riprese del suo ultimo film

© REUTERS / Mario Anzuoni Jackie Chan
Jackie Chan - Sputnik Italia
Seguici su
Jackie Chan parla dell'incidente sul set dell'ultimo film “Vanguard”, dove ha rischiato seriamente di morire. Il regista ricorda che quel giorno ha pianto.

La star del cinema Jackie Chan, conosciuto internazionalmente per i suoi film a base di kung fu e ironica comicità, ha rivelato di essere quasi annegato durante le riprese di una scena del nuovo film di azione. L’attore 65enne ha condiviso la sua agghiacciante storia mentre promuoveva il nuovo film “Vanguard”, che uscirà a gennaio 2020, il cui regista e produttore è l’amico di lunga data Stanley Tong.

Per poco ci rimetteva le “penne” Jackie mentre stava girando una scena di jet ski ed è rimasto intrappolato sotto a una roccia. Secondo Chan, citato da China.org.cn, non riusciva più a liberarsi e ad uscire. Tuttavia, l’attore ha confidato di essersi detto “Jackie, non farti prendere dal panico!” e alla fine è stato tirato fuori dall’acqua dallo staff.

Appena tirato fuori dalla pericolosa situazione, Jackie ha confortato l’equipaggio e il regista, il quale era stato preso dal panico mentre attendeva sulla riva.

“Quando ho visto Jackie salvo dopo essere emerso dall’acqua, non ho trattenuto le lacrime”, ha detto Stanley Tong ricordando quel momento drammatico.

Chan sembrava essere spensierato nonostante l’incidente, e scherzando con i giornalisti ha detto che quando “sei tra le mani di Tong, hai bisogno di combattere per sopravvivere”, ma ha ammesso che quel giorno si era spaventato.

“Quando più tardi, quella sera, ho fatto la doccia e mi sono ricordato dell’incidente, improvvisamente mi sono sentito spaventato ed ho iniziato a tremare. Pensavo a come è facile dopo tutto morire”, ha detto ai giornalisti.

Come riporta il giornale, l’attore 65enne è di vecchia scuola e raramente ricorre alle controfigure per girare le scene d’azione. Ciò lo ha già messo nei guai, infatti, Chan si è ferito nel 1994, quando lui e Tong stavano girando “Rumble in the Bronx”. Nonostante tutto, queste disavventure non gli impediscono di fare acrobazie.

“Non risparmio alcuno sforzo in tutti i film e non voglio deludere il pubblico”, ha spiegato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала