Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rublo come "faro di speranza": una delle più redditizie valute di trasporto al mondo

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaIl rublo russo
Il rublo russo - Sputnik Italia
Seguici su
Alla fine del 2018, il Ministro delle Finanze Anton Siluanov ha detto che non c'è motivo di credere che il rublo russo sarà instabile nel prossimo anno. A quanto risulta a fine 2019, le sue previsioni sono essenzialmente diventate realtà.

La Russia entra nel 2020 con "una delle valute di trasporto più redditizie al mondo", secondo quanto riferito nel rapporto Srinivasan Sivabalan e Aine Quinn di Bloomberg. In un articolo intitolato "Cinque anni dopo il crollo, il rublo rinasce come rifugio di guerra commerciale", gli autori hanno citato in modo specifico una serie di mosse del governo russo aggiunte al rafforzamento del rublo.

Come si legge nell'articolo, questo include la "decisione di abbandonare gli interventi valutari, una politica prudente sui tassi di interesse e regole di bilancio più severe". 

Riferendosi ad una recente indagine di Bloomberg su 57 investitori globali, strateghi e commercianti, gli autori hanno predetto che la valuta russa "è destinata a battere nuovamente il branco nel 2020, offrendo un rifugio sicuro tra le preoccupazioni sulla guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina".

Hanno anche citato gli analisti di HSBC Holdings Plc dicendo che il rublo potrà guadagnare "fino al 7 per cento rispetto ai livelli attuali", e che la moneta russa è destinata a diventare un "faro di speranza" tra i paesi emergenti di Europa, Medio Oriente e Africa.

Negli ultimi cinque anni, un "alto differenziale di tasso di interesse rispetto ai costi di indebitamento e alla forza del rublo degli Stati Uniti si è combinato per ottenere i migliori rendimenti di carry-trade nei mercati emergenti. Infatti, gli investitori hanno beneficiato delle risorse del rublo più del doppio rispetto al secondo miglior performer, la Sterlina Egiziana”, hanno sottolineato gli autori.

Rublo russo - Sputnik Italia
Come la Banca di Russia è riuscita a stabilizzare il rublo dopo il crollo del 2014
In questo senso, hanno ricordato di "un test angosciante" nel 2014, quando il governatore della Banca Centrale Russa Elvira Nabiullina ha deciso di "lasciare libero il commercio del rublo dopo un crollo del prezzo del petrolio. Le sanzioni internazionali avevano messo la valuta in un vicolo cieco che anche un aumento del tasso di base di 650 punti non poteva immediatamente fermarsi".

Ministro delle Finanze russo ottimista sulla forza del rublo

Già nel dicembre 2018, il Ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva previsto che l'anno prossimo avrebbe visto un'ulteriore stabilizzazione del rublo, affermando che il tasso di cambio della valuta russa è principalmente influenzato da sanzioni e fluttuazioni dei prezzi dell'energia.

"Abbiamo creato le basi per ridurre al minimo queste fluttuazioni. Naturalmente, nel 2018, il tasso di cambio del rublo è stato influenzato dall'uscita degli investitori stranieri dai nostri titoli (di mercato, ndr). L'anno prossimo, i flussi in uscita in tali volumi non si verificheranno. Non vi è alcuna base per parlare di instabilità della nostra moneta nazionale", ha detto Siluanov all'emittente Rossiya 24.

Mentre il rublo è stato ripetutamente colpito negli ultimi anni dall'impatto delle sanzioni occidentali e dal calo dei prezzi del petrolio, la Banca Centrale Russa ha risposto adottando una politica monetaria rigorosa e tassi di interesse elevati con l'accento sulla riduzione dell'inflazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала