Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vongole di Natale aliene invadono fiume Bisenzio

CC0 / Pixabay.com / Vongole di Natale
Vongole di Natale - Sputnik Italia
Seguici su
Vongole di Natale aliene rintracciate nel fiume Bisenzio alle porte di Firenze. Il fenomeno è più esteso di quanto si pensa e non fanno bene alla salute. Ecco perché non bisogna mangiarle durante il cenone.

Il Natale si avvicina e a calmierare la strage di vongole che si è verificata nell’Alto Adriatico durante l’acqua alta record a Venezia, arrivano le vongole aliene del fiume Bisenzio.

Il fiume, infatti, secondo gli esperti, sta vivendo una vera invasione di corbicula fluminea bivalve e del gasteropode Sinotaia quadrata. Sono due specie esotiche provenienti dall’Asia e di cui i cinesi vanno ghiotti, ma che con le acque del Bisenzio c’entrano ben poco. La notizia viene riportata dal quotidiano La Nazione.

Non pescate le vongole aliene di Natale: sono pericolose!

Anche se non sono state introdotte nel Bisenzio da forze aliene, le vongole di Natale aliene sono pericolose per la salute dei consumatori.

Il Comune di Montelupo Fiorentino (FI), la scorsa estate aveva emanato una ordinanza in cui vietava a chiunque di pescare i molluschi nell’Arno. Siamo più a ovest rispetto al Bisenzio e questo dice tanto della diffusione delle specie esotiche. Fatto sta che la polizia municipale e i carabinieri del comune fiorentino avevano segnalato molte persone intente a raccogliere i molluschi per consumarle.

La pericolosità nel consumo è data, riferiscono gli esperti consultati dal quotidiano, nel fatto che le acque del fiume Arno e sui affluenti sono inquinate da sostanze nocive per l’uomo. Di conseguenza ingerire i molluschi che vivono in quelle acque, potrebbe esporre a ogni sorta di contaminazione.

L’impatto delle specie invasive sull’habitat

Altro problema non secondario è l’impatto delle specie esotiche sull’habitat e sulle specie di pesci autoctoni. Non si conosce ancora quale interazione sia in corso tra gli abitanti del Bisenzio, del Perla e dell’Arno, con le vongole aliene.

L’Arpat, contattata da La Nazione, spiega che le specie esotiche, sono causa dell’estinzione delle specie di animali locali e causano modifiche agli ecosistemi permanenti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала