Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin su Sputnik Estonia: "Vi appoggeremo"

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaLa grande conferenza stampa di fine anno del presidente russo Vladimir Putin, il 19 dicembre 2019
La grande conferenza stampa di fine anno del presidente russo Vladimir Putin, il 19 dicembre 2019 - Sputnik Italia
Seguici su
Durante la grande conferenza stampa di fine anno Vladimir Putin ha commentato i tentativi delle autorità estoni di interferire con il lavoro dell'agenzia Sputnik Estonia.

Il capo di Stato ha osservato che i giornalisti di questi media stanno facendo molto e che i tentativi di Tallinn di fermarli "non dovrebbero passare inosservati".

Secondo il presidente, non si può "tirare l'acqua al mulino" di coloro che vogliono peggiorare le relazioni tra i Paesi.

"Serve battersi per l'opportunità di far lavorare i giornalisti in quei Paesi che hanno paura delle vostre informazioni, della vostra influenza sulla mente delle persone. Da parte nostra, vi appoggeremo", così ha commentato il presidente russo Putin la situazione relativa a Sputnik Estonia.

Nella giornata di ieri l'ufficio stampa dell'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya aveva riferito che i giornalisti di Sputnik Estonia avevano ricevuto lettere dal dipartimento di polizia e dalle guardie di frontiera del Paese "con minacce per avviare procedimenti penali contro di loro" se non avessero interrotto la collaborazione presso l'agenzia entro il 1° gennaio 2020.

Tallinn ha giustificato le sue azioni con le sanzioni che la Ue ha imposto nel marzo 2014 contro diverse persone fisiche e giuridiche sullo sfondo degli eventi in Ucraina.

L'agenzia Rossiya Segodnya ha definito palesemente arbitrarie le azioni delle autorità estoni ed ha annunciato di voler rivolgersi alle Nazioni Unite, all'Osce, al Consiglio d'Europa, all'Unesco e alla Corte Europea dei diritti umani.

Autorità estoni minacciano i dipendenti di Sputnik Estonia

Le autorità estoni hanno minacciato i dipendenti dell'edizione estone di Sputnik di avviare procedimenti penali nei loro confronti se non interromperanno i rapporti di lavoro con l'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya entro il 2020, ha comunicato l'ufficio stampa dell'agenzia.

Mosca accusa le autorità estoni di persecuzione aperta contro Sputnik

Le autorità dell'Estonia molestano apertamente l'agenzia Sputnik, interferiscono con il suo lavoro ricorrendo a mezzi amministrativi, aveva in precedenza dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

Il ministero degli Esteri della Federazione Russa ha espresso preoccupazione per la "situazione oltraggiosa" nei riguardi di Sputnik Estonia; Mosca si appella alle istituzioni internazionali e alle Ong per i diritti umani affinché reagiscano immediatamente.

La direttrice di Sputnik commenta i tentativi di ‘sfratto’ di Sputnik Estonia

Come precedentemente affermato da Margarita Simonyan, direttrice di Sputnik e Rt che fanno parte dell'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya, l'agenzia non si è imbattuta nei problemi avuti in Estonia da nessuna parte: i dipendenti sono stati convocati per interrogatori presso i servizi segreti locali e alle banche locali è stata vietata la collaborazione con l'agenzia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала