Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte interviene su visione industriale del Governo e fusione Fca-Psa

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaGiuseppe Conte
Giuseppe Conte - Sputnik Italia
Seguici su
Il premier Conte parla di Fca e Psa Groupe durante l'intervista rilasciata al quotidiano La Stampa e riflette anche sulla visione del Governo per il rilancio industriale dell'Italia.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parla della fusione avvenuta tra Fca e Psa e della visione industriale del suo Governo, durante l’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa e pubblicata dal premier sulla sua pagina Facebook.

La fusione tra Fca e Peugeot, per Giuseppe Conte:

“Può costituire una grande opportunità per l'Italia e per l'Europa. Questa fusione dà vita al quarto gruppo mondiale nel settore auto e può segnare la nascita di un importante polo per l'innovazione e lo sviluppo, con effetti benefìci per il resto dell'economia europea e nazionale”.

Conte si esprime anche sull’effetto benefico per la crescita dell’Italia e afferma che la sfida ecologica del settore automotive è la stessa dell’Italia che ha lanciato il Green new deal, quindi si aprono strade per nuove opportunità e posti di lavoro.

La fusione Fca – Psa Groupe per l’unificazione dell’Europa

Alla domanda se la fusione possa accelerare l’integrazione europea, il premier Conte risponde:

“Operazioni di questo tipo, oltre a consolidare il mercato dell'auto, consentono anche una forte integrazione delle filiere industriali europee”.

Plaude Conte alla scelta del nuovo colosso dell’automotive di includere del cda due membri dei lavoratori:

“Si tratta di un nuovo modello di governance che guarda al futuro, che può saldare in un'unica stretta di mano le prerogative di tutti gli stakeholders, l'interesse di Stato e la tutela dei lavoratori”.

La visione industriale del Governo per l’Italia

L’Italia come il resto d’Europa, è alle prese con l’esigenza di dover combinare sviluppo industriale con rispetto dell’ambiente. Secondo Conte il rispetto dell’ambiente non è un ostacolo allo sviluppo, anzi è il driver principale dell’innovazione tecnologica.

La transizione ecologica richiede molta creatività, ma sarà proprio questa creatività a generare nuovo sviluppo.

Conte crede che l’Italia sia pronta a cogliere questa sfida, perché il paese “ha energie e competenze pronte a raccogliere la sfida del Green New Deal e il Governo è determinato a fare la sua parte”.

L'intervista integrale su Facebook

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала