Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ex impianto nucleare Rotondella (Mt), rimosso mega monolite radioattivo con successo

© AP Photo / Vahid SalemiUn impianto nucleare in Iran
Un impianto nucleare in Iran - Sputnik Italia
Seguici su
Portata a termine con successo il ricollocamento del monolite radioattivo da 45 tonnellate di Rotondella (Mt). I fusti a media radioattività in essi contenuti sono al sicuro in un nuovo sito temporaneo.

Sogin ha rimosso con successo il monolite radioattivo in cemento armato collocato nell’ex impianto nucleare di Itrec di Rotondella (Matera). Il gigante, del peso di 130 tonnellate e un volume di 54 metri cubi, contiene rifiuti radioattivi stoccati al suo interno in quattro pozzi a sezione quadrata.

L’intervento è avvenuto con una tecnica estrattiva Made in Italy e utilizzata anche in altri siti nel mondo dove si effettuano bonifiche di impianti nucleari similari.

Il monolite è stato realizzato alla fine degli anni ‘60 in malta cementizia e interrato a 6,5 metri di profondità per stoccare al sicuro rifiuti a media radioattività.

Il monolite, del peso di 45 tonnellate, è stato dapprima imbragato creandogli intorno una speciale intelaiatura in acciaio, quindi è stato sezionato in quattro parti poi chiusi in sarcofagi metallici. Infine le quattro sezioni sono state sollevate da una potente gru per essere “trasferiti in massima sicurezza in un deposito del sito per il loro stoccaggio temporaneo”, si legge nel comunicato stampa ufficiale.

“Tutte le attività che Sogin svolge sono autorizzate e vengono vigilate da Autorità ed Enti locali e nazionali, preposte a sovrintendere e a sorvegliare, ciascuna per la propria competenza, i lavori di smantellamento e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi presenti negli impianti”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала