Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cosa potrebbe essere capace di fare il nuovo missile Sarmat?

© Sputnik . Sergei Kazak / Vai alla galleria fotograficaIl sistema balistico intercontinentale Sarmat
Il sistema balistico intercontinentale Sarmat - Sputnik Italia
Seguici su
Niente di buono, potete scommetterci. Infatti sono missili costruiti appositamente con la speranza di non doverli mai utilizzare. A spiegare i dettagli ai media di quest’arma da apocalisse è il capo delle forze missilistiche strategiche della Federazione russa.

Il nuovo missile balistico intercontinentale russo Sarmat sarà in grado di trasportare una nuova generazione di testate ipersoniche da combattimento, afferma il colonnello generale Sergei Karakaev, comandante delle Forze missilistiche strategiche (SRF), in un'intervista ai media russi.

"Il nuovo sistema missilistico Sarmat, creato interamente grazie all’industria nazionale, per molti aspetti sarà significativamente superiore al suo predecessore", ha detto Karakaev.

"Ad esempio, il complesso Sarmat prevede ora la possibilità di installare, oltre ai tipi di testate tradizionali, una vasta gamma di nuove dotazioni tra cui unità ipersoniche di nuova generazione", ha aggiunto il comandante delle forze missilistiche strategiche.

Sarmat RS-28

Il missile balistico intercontinentale "Sarmat" RS-28 sostituirà il missile strategico più pesante del mondo, l’RS-20V, soprannominato  ‘Voevoda’, meglio conosciuto in ambienti NATO come missile ‘Satan’, nome che lascia presagire quanto già la versione vecchia fosse ritenuta letale. I lavori di sviluppo del progetto Sarmat sono iniziati nel 2011. L'anno scorso, il presidente russo Vladimir Putin, in un messaggio all'Assemblea federale, ha annunciato l'inizio della fase attiva dei processi del Sarmat. I primi missili di produzione dovrebbero entrare in servizio nel 2021.

L’RS-28 è un sistema di quinta generazione che, a differenza della versione RS-20, non concentra il proprio sviluppo sul concetto di peso massimo delle testate trasportate ma sul tipo di testate trasportate, che saranno capaci di seguire traiettorie irregolari e imprevedibili, tali da renderne difficilissimi l’intercettazione da parte dei sistemi di difesa. Abbinato a testate tipo ‘Avangard’ il sistema RS-28 potrebbe fornire la soluzione missilistica ideale capace di abbinare la capacità balistica intercontinentale con la capacità ‘da crociera’.

Quante testate e di quale potenza possano essere caricate su di un singolo Sarmat di nuova generazione non è noto ma si sa che il peso di lancio massimo potrebbe arrivare alle 10 tonnellate e la gittata raggiungere i 18mila chilometri almeno, il chè significa che dalla Federazione russa può raggiungere qualsiasi obiettivo possibile sul pianeta. Secondo esperti russi basterebbero 10 di questi missili a segno per distruggere l’80% delle capacità del nemico. Le recensioni sui media occidentali sono state anche più ‘lusinghiere’con testate giornalistiche che hanno addirittura ipotizzato che anche uno solo di questi missili a segno sarebbe capace di spazzare via una nazione intera.

Martedì, le forze missilistiche strategiche russe festeggeranno il 60 ° anniversario della loro fondazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала