Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Atlantia nega la buonuscita da 13 milioni all’ex ad Giovanni Castellucci

© AP Photo / Vigili Del FuocoIl ponte Morandi a Genova dopo il crollo di una parte del viadotto
Il ponte Morandi a Genova dopo il crollo di una parte del viadotto - Sputnik Italia
Seguici su
Atlantia spa con una decisione a sorpresa decide di sospendere il pagamento della buonuscita da 13 milioni di euro all'ex ad Giovanni Castellucci. Questi parla di decisione immotivata.

Con una decisione quasi a sorpresa, ieri il Consiglio di amministrazione della società Atlantia spa ha deciso di “sospendere il pagamento della seconda rata, in scadenza il 2 gennaio 2020” all’ingegner Giovanni Castellucci, ex amministratore delegato di Atlantia e di Autostrade per l’Italia.

La seconda rata del pagamento era stata prevista “dall’accordo di risoluzione consensuale sottoscritto con l’ing. Castellucci in data 17 settembre 2019”, si legge nel comunicato stampa rilasciato da Atlantia spa.

“Il consiglio ha ritenuto prudenzialmente di sospendere il pagamento citato in relazione agli elementi sopravvenuti emersi dalle indagini in corso da parte dell’autorità giudiziaria e indipendentemente dalla rilevanza penale degli stessi”.

Così si legge nella nota distribuita dalla società per azioni di proprietà della famiglia Benetton.

L’ingegner Giovanni Castellucci doveva ricevere da Atlantia spa una buona uscita pari a 13 milioni di euro.

Fonti vicine a Castellucci, riferiscono di “azione strumentale, immotivata e contraria agli accordi sottoscritti”, riporta Il Fatto Quotidiano.

Non si conoscono le motivazioni che hanno spinto Atlantia spa a bloccare solo ora il conferimento della buonuscita, dal momento che tutti gli elementi penalmente rilevanti a carico erano noti già prima dell’accordo sottoscritto a settembre 2019.

Ricordiamo che le dimissioni di Castellucci sono state “consensualmente” forzate dopo la tragedia del ponte Morandi, il cui crollo ha ucciso 43 persone. Ma non va dimenticata neanche la corresponsabilità di Autostrade per l’Italia nella tragedia della strage del bus di Avellino.

Aveva creato molto clamore la notizia che l’ex manager Castellucci, avesse ricevuto una così alta buonuscita nonostante quanto emergesse dalle intercettazioni condotte su altri manager di Autostrade spa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала