Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Bundestag si è “arreso” agli Stati Uniti sul Nord Stream-2 - deputato tedesco

Seguici su
Il Governo tedesco ha "capitolato" agli Stati Uniti in relazione alla situazione intorno al gasdotto Nord Stream-2, questa l’opinione espressa da un deputato del Bundestag in rappresentanza della fazione AdG (Alternativa per la Germania) ai microfoni dei media russi.

Il Nord Stream-2, ha dichiarato il deputato e rappresentante del partito AdG, Steffen Kotre, è importante per garantire la sicurezza energetica della Germania e i tentativi di "silurare" l'attuazione del progetto avrebbero dovuto costringere il Governo di Angela Merkel alle immediate dimissioni.

"Nel 2018, la signora Merkel aveva chiarito che il Nord Stream-2 sarebbe stato un progetto economico puramente bilaterale tra Germania e Russia non sottostante alla giurisdizione UE. Ora gli Stati Uniti sono riusciti a collegare il Nord Stream-2 alla questine ucraina da loro stessi avevano destabilizzato e il Governo federale si è sottomesso a questo attacco economico semplicemente arrendendosi", ha detto il deputato.

Secondo Kotre, il Governo guidato dalla Merkel "non è più in grado di rappresentare gli interessi della Germania, per non parlare della sua difesa".

Parlando ai media russi ha anche aggiunto che la stabilità dell'Ucraina "non ha nulla a che fare con altri progetti economici".

Il Nord Stream - 2

Il progetto Nord Stream-2 prevede la costruzione di due gasdotti per una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla costa russa attraverso il Mar Baltico fino alla Germania. Si prevede che sarà completato a breve. Passerà attraverso le acque territoriali o le zone economiche esclusive di Russia, Finlandia, Svezia, Danimarca e Germania.

L'Ucraina, che teme di perdere le entrate dal trasporto del gas russo, e un certo numero di Paesi europei, tra cui Polonia, Lettonia e Lituania, nonché gli Stati Uniti che promuovono il suo gas naturale liquefatto nell'UE, si oppongono attivamente al Nord Stream-2 definendolo ‘progetto politico’ e minaccioso per la sicurezza energetica in Europa.

La parte russa ha ripetutamente affermato che il progetto è assolutamente commerciale e competitivo e ha sottolineato che non implica la cessazione del transito del gas russo attraverso l'Ucraina verso l'UE.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала