Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA condurranno le più grandi esercitazioni in Europa dai tempi della guerra fredda

CC0 / Pixabay / Caccia F16 delle Forze aerospaziali USA
Caccia F16 delle Forze aerospaziali USA - Sputnik Italia
Seguici su
Washington si prepara alle più grandi esercitazioni militari statunitensi in Europa dai tempi della guerra fredda.

L'anno prossimo, l'esercito americano ha in programma di svolgere le sue più importanti esercitazioni sul territorio europeo dopo la guerra fredda, ha dichiarato mercoledì a Reuters il maggiore generale Barre Seguin, vice capo di stato maggiore d’impiego strategico, appartenente al quartier generale supremo Allied Powers Europe.

Seguin ha affermato che durante le esercitazioni previste ad aprile e maggio, circa 20.000 truppe statunitensi verranno inviate in Europa.

A detta sua questa “capacità di rinforzo rapido da una prospettiva transatlantica”, non è stata adoperata “da circa 25 anni", riporta Reuters.

Ha insistito sul fatto che tenere tali esercitazioni "dimostrerà davvero l'unità transatlantica e l'impegno degli Stati Uniti nei confronti della NATO".

Parte di queste esercitazioni di guerra riguarderà la valutazione della capacità dell'esercito americano di trasportare i suoi soldati all'estero in Belgio e nei Paesi Bassi, nonché sul fianco orientale della NATO attraverso Germania e Polonia, secondo Seguin.

Ha paragonato le esercitazioni al "Ritorno delle forze in Germania", o manovre di "REFORGER" tenutesi negli anni '80. Un totale di 37.000 soldati dovrebbero prendere parte alle prossime esercitazioni, durante i quali i militari statunitensi si uniranno alle forze americane di stanza in Europa e ai militari di 18 alleati della NATO prima di tornare a casa.

Trump minaccia le sanzioni degli alleati della NATO negli Stati Uniti

La dichiarazione arriva dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato durante un vertice della NATO a Londra la scorsa settimana che Washington imporrà blocchi commerciali ai suoi alleati europei se non rispetteranno i loro impegni di spesa per la difesa militare.

“Se succedesse qualcosa, dovremmo proteggerli? Non è proprio giusto. Se non vogliono (aumentare la spesa militare), dovrò fare qualcosa per quanto riguarda gli scambi. Ho tutte le carte in tavola con il commercio", ha sottolineato.

La NATO continua ad aumentare la sua presenza in Polonia e negli Stati baltici, tra cui Estonia, Lettonia e Lituania, per contenere la cosiddetta "minaccia russa".

La NATO ha aumentato in modo significativo la sua presenza nell'Europa orientale dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina nel 2014, usando come pretesto la riunificazione della Crimea con la Russia e le presunte interferenze russe negli affari interni ucraini.

Mosca ha ripetutamente protestato contro l'accumulo di forze della NATO in Europa, affermando che questa mossa minerà la stabilità regionale e si tradurrà in una nuova corsa agli armamenti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала