Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tre senatori pentastellati potrebbero passare alla Lega

CC BY 2.0 / Sonse / Palazzo MadamaSenato della Repubblica, Palazzo Madama
Senato della Repubblica, Palazzo Madama - Sputnik Italia
Seguici su
Riflettori puntati su Palazzo Madama, dove si vota la risoluzione sulle modifiche al Mes, il fondo salva-Stati. La maggioranza rischia di scivolare.

Erano presenti in Aula, ma non hanno votato la fiducia al dl terremoto. Tre senatori pentastellati, Francesco Urraro, Ugo Grassi e Stefano Lucidi sarebbero sul punto di lasciare il MoVimento oggi, in occasione della presentazione della risoluzione della maggioranza sul Mes, argomento che vede l'anima sovranista del centrodestra sul piede di guerra.

Secondo le voci che circolano in Senato, i 3 senatori potrebbero dire addio a Grillo e Di Maio per entrare nella Lega di Salvini. Proprio a Palazzo Madama a breve comincerà il dibattito sulla risoluzione di maggioranza sul fondo Salva-Stati.

In aggiunta si parla di altri due senatori Cinque Stelle in bilico, pronti a lasciare già nelle prossime ore il MoVimento: si tratta di Luigi Di Marzio e Gianluigi Paragone, che dalla sua pagina Facebook ha lanciato un sondaggio online in cui chiede ai suoi followers se oggi in aula debba votare si o no al Mes.

Al Senato, dove per avere la maggioranza assoluta servono 161 voti, la sopravvivenza del governo non dovrebbero venire meno, grazie alle assenze tra le file dell'opposizione, che dovrebbero ridurre i numeri della maggioranza necessaria per far passare la risoluzione.

I 3 senatori M5s vicini alla Lega

Il senatore Lucidi ha preannunciato a "Un giorno da pecora" su Rai Radio 1 il suo voto contrario al Mes, chiarendo che le motivazioni della sua scelta verranno spiegati con una dichiarazione di dissenso. Sull'uscita dal MoVimento, ha detto che "è una riflessione che faremo nelle prossime ore, vediamo quello che succederà".

Gli altri due senatori sul piede di partenza Grassi e Urraro criticano la riforma della prescrizione che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio. I riflettori vanno dunque puntati sul Senato, anche se al momento non è arrivato nessun annuncio ufficiale da parte dei senatori sull'uscita dal MoVimento.

Accordo nella maggioranza sul Mes

La rivelazione proviene da fonti interne al MoVimento. Si dicono "soddisfatti per la risoluzione di maggioranza che prevede le modifiche richieste dal Movimento". Secondo quanto riferiscono le fonti, la maggioranza ha approvato una risoluzione con cui l'Italia richiederà le modifiche al fondo salva-Stati. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала