Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stanislao Fernandez: di giorno figlio del presidente argentino, di notte Drag Queen

© AFP 2021 / ALEJANDRO PAGNIEstanislao Fernandez
Estanislao Fernandez - Sputnik Italia
Seguici su
Un giovane è giunto alla cerimonia di insediamento del presidente argentino Alberto Fernadez, con un fazzoletto arcobaleno nel taschino dell'abito. E' Stanislao, figlio del premier, che ha portato i colori della diversità alla Casa Rosada.

Lo scorso 10 dicembre Stanislao era seduto in prima fila nella Camera dei Deputati del parlamento argentino, per assistere all'insediamento del padre alla Presidenza, portando con sé la bandiera multicolore che rappresenta la comunità LGBT.

Stanislao, nel mondo dei social, è conosciuto anche come Dyhzy, una Drag Queen, ed è anche un affermato cosplayer. 

​Chi è Stanislao Fernandez? 

Il figlio del presidente argentino ha 24 anni, studia disegno grafico e illustrazioni, lavora in un'impresa assicurativa e vive da un anno con la sua fidanzata in un appartamento di Belgrano, città di Buenos Aires.

Tuttavia non è conosciuto per essere figlio del presidente e della sua ex moglie Marcela Luchetti. La sua popolarità è cresciuta negli ultimi anni grazie al suo lavoro come Dyhzy e come cosplayer

Nel giugno 2019, Stanislao ha rilasciato un'intervista a Franco Torchia, giornalista del programma radiofonico argentino "Non si può vivere d'amore" e ha raccontato che ha sempre vissuto la sua sessualità liberamente, anche se ha sofferto episodi di bullismo a scuola. 

"Gli altri dicevano che non era naturale e cose del genere", ha detto Stanislao. 

Ha rivelato di aver compreso dal 2008 che il posto giusto per lui erano le rete sociali. Fotolog è stata la prima da lui utilizzata. In questo a Twitter, è stato uno dei primi in Argentina ad aprirsi un profilo. Stessa cosa con Tumblr, dove aveva circa 50 mila contatti. 

Adesso sta principalmente su Instagram, dove ha più di 40 mila followers. E' un influencer però assicura che "è una persona normale come qualsiasi altra".

"Devo pagare affitto, carta di credito e ho debiti", ha affermato. 

Ha anche detto di avere una relazione di tre anni con la sua fidanzata, Natalia, con cui convive da un anno. Lei è fotografa, tatuatrice e truccatrie e, secondo quanto riferito a Torchia, è il grande amore della sua vita.

"E' la mia prima relazione di lunga durata. I miei la adorano", ha detto. 

​Chi è Dyhzy, la drag queen?

Per Stanislao essere una drag non vuol dire solo vestirsi da donna o creare un personaggio femminile, ma implica anche una militanza e un'espressione artistica. In un'intervista Stanislao ha spiegato che "essere Drag è un'arte che nasce nel teatro".

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ⚡ D Y H Z Y ⚡ (@dyhzy) in data:

La parola è nata ai tempi di Shakespeare, quando non si permetteva alle donne di partecipare alle rappresentazioni teatrali e gli uomini recitavano in ruoli femminili.

"Da lì nasce l'espressione dressed as a girl", ovvero drag, ha spiegato.

La storia di Dyhzy è iniziata a 2015, quando venne chiamato da un'amica fotografa che aveva bisogno di modelli maschili e femminili per un lavoro. 

"Ho ottenuto il nome Dyhzy colpendo a caso la tastiera del computer con la fronte, perché avevo bisogno di un nome per entrare in un videogioco online. E' successo così, casualmente. Quando ho iniziato a essere una Drag volevo cambiare il mio nome e ho provato La Viper, La Mamba, Shiva e altri. Ma ormai ero condannato a essere Dyhzy", ha raccontato con una risata. 

Nestor e Cristina Kirchner, gli zii

"Sono sempre stati molto affettuosi. Ricordo che nel 2003, quando vinsero le elezioni, andammo a mangiare tutti insieme e Florence (la figlia dei Kirchner) mi accompagnò tutta la notte. Ha suonato con me e mi ha persino dato un cappotto perché avevo freddo", ha detto al programma radiofonico.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала