Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Turchia deporta 11 francesi sospettati di appartenere all'Isis

© Sputnik . Aleksei Filippov  / Vai alla galleria fotograficaRecep Tayyip Erdogan
Recep Tayyip Erdogan - Sputnik Italia
Seguici su
Deportati 11 cittadini francesi accusati di essere membri dello Stato Islamico. Sale a 71 il numero di foreign fighters espulsi dalla Turchia in un mese.

La deportazione è stata annunciata dal ministro degli Interni, senza però fornire l'identità degli 11 sospetti, né altro tipo di indicazioni. I cittadini francesi sono accusati di aver fatto parte di un gruppo armato e aver combattuto in Siria.

Da quando la Turchia ha dichiarato lo scorso 11 novembre di non essere un "hotel per foreign fighters", si sono intensificate le deportazioni nei loro paesi di provenienza dei sospetti foreign fighters, rinchiusi nelle carceri turche o siriane con l'accusa di essere membri dell'Isis.

Almeno 18 sono stati rimpatriati in Germania. Gli altri paesi d'origine dei presunti terroristi sono: Irlanda, Usa, Danimarca, Paesi Bassi e Australia. Sono all'incirca 1200 i presunti miliziani dell'Isis in custodia in Turchia. L'intenzione di Ankara è quella di rimpatriarli tutti entro la fine dell'anno. 

Erdogan attacca Macron

Questo episodio potrebbe gettare ulteriore benzina sul fuoco sui già deteriorati rapporti fra i Ankara e Parigi. Una recrudescenza delle tensioni è avvenuta in seguito alla decisione di Erdogan di inviare una trivellatrice, la Yavuz, scortata da due navi guerra, nel continent shield, la zona di perforazione concessionata alla Total e all'Eni a sud di Cipro. 

In quell'occasione la Francia inviò, per risposta, due fregate. Alla decisione di Ankara sono seguite le sanzioni degli Usa. Ma Erdogan rigetta le misure europee. Proprio oggi, in occasione del vertice dell’Organizzazione della cooperazione islamica a Istanbul, ha mandato a dire a Macron: “A Parigi sono comparsi i gilet gialli. Avanti, trova una soluzione, falli smettere, vediamo. Perché non riesci a fermarli?”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала