Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Oggi bilaterale Conte-Trump: al centro la web tax e i dazi sui prodotti italiani

© AP Photo / Susan WalshPremier dell'Italia Giuseppe Conte e il presidente Usa Donald Trump a Washington
Premier dell'Italia Giuseppe Conte e il presidente Usa Donald Trump a Washington - Sputnik Italia
Seguici su
Bilaterale Conte-Trump è previsto per oggi a margine del summit Nato in corso a Londra. Si parlerà di web tax e di dazi, e di altri dossier che preoccupano Conte.

Nell’ambito del Summit Nato in corso a Londra, si svolgerà oggi 4 dicembre un bilaterale tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump.

Al centro della discussione vi sarà sicuramente quanto minacciato da Trump prima del suo arrivo a Londra, e cioè i dazi all’Italia e alla Francia se applicheranno la Web tax alle società IT statunitensi.

“Avrò un bilaterale con Trump, ne parleremo domani”, aveva detto Conte ieri ai giornalisti e le cose di cui parlare con Trump sono molte, afferma Conte.

“Ci sono tanti dossier che potrebbero preoccuparmi, però lavoriamo per risolvere tutto, la preoccupazione la mettiamo da parte, abbiamo un approccio sempre concentrato per la soluzione ottimistica per risolvere i problemi”.

La Web tax

Di Web tax in Europa se ne parla da lungo tempo, la sua imposizione ai giganti dell’IT – la maggior parte dei quali appunto battenti bandiera statunitense – è oggetto di discussione ad ogni livello. I giganti dell’IT sono accusati di non pagare le tasse nei Paesi in cui operano, ma di organizzarsi scientemente per pagare la quantità di tasse più bassa possibile.

In Italia negli anni passati Google, Apple, Facebook, sono venute a patti con l’Agenzia delle Entrate pagando milioni di euro di multe.

© REUTERS / Alastair Grant/Pool Giuseppe Conte a Downing street
Oggi bilaterale Conte-Trump: al centro la web tax e i dazi sui prodotti italiani - Sputnik Italia
Giuseppe Conte a Downing street

La Web tax, in Italia, dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo 1 gennaio con l’approvazione della manovra economica 2020. Se ciò dovesse avvenire, minaccia l’Ufficio del rappresentate del commercio americano, verranno attivate misure commerciali volte a rivalersi sui beni importati.

L’attivazione di ulteriori dazi ai prodotti italiani, si andrebbero ad aggiungere ai dazi già imposti ai nostri prodotti a seguito della sentenza del Wto emessa sul caso Boeing – Airbus.

Un ricatto?

Un ricatto quello degli Usa? Una guerra commerciale, quella innescata dall’amministrazione Trump sin dal suo insediamento e che sta mettendo a ferro e fuoco l’economia globale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала