Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

‘Tecnicamente non è possibile’: per Macron membri Nato non possono acquistare l’S-400 dalla Russia

© Sputnik . Alexander Vilf / Vai alla galleria fotograficaIl sistema di contraerea S-400 "Triumf"
Il sistema di contraerea S-400 Triumf - Sputnik Italia
Seguici su
Quest'anno la Russia ha completato la consegna di tutti i componenti dei sistemi missilistici di difesa aerea S-400 alla Turchia, membro della NATO. Secondo il presidente turco Tayyip Erdogan, l'S-400 sarà pienamente operativo nell'aprile 2020.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha messo in discussione la legittimità da parte della Turchia di acquistare il sistema d’arma S-400 dalla Russia, affermando che Ankara, come membro Nato, tecnicamente non potrebbe comprare il sistema di difesa aerea.

Parlando da Londra dove è in corso il summit Nato, Macron ha detto che la stabilità in Europa dipende dal dialogo con Mosca, aggiungendo che lo status quo non è la migliore soluzione allo stato attuale della situazione.

Nel frattempo, il presidente Donald Trump, seduto affianco del presidente Macron, ha dichiarato di voler imporre sanzioni alla Turchia per l’acquisto del sistema missilistico russo, accusando il suo predecessore di non aver venduto ad Ankara un sistema missilistico statunitense.

“Ne stiamo discutendo ora”, ha detto ai giornalisti.

“Come sapete, la Turchia voleva comprare il nostro sistema Patriot e l’amministrazione Obama (l’ex presidente degli Stati Uniti Barack) non glielo concesse, salvo consentirlo quando i turchi stavano per comprare un altro sistema”.

Battibecco sull’S-400

Gli Stati Uniti si sono ripetutamente opposti all’acquisto del sistema di difesa di fabbricazione russa da parte di Ankara, affermando che il sistema di armi è incompatibile con gli standard di sicurezza della Nato. Ankara insiste sul fatto che i sistemi S-400 non costituirebbero una minaccia per l’alleanza e continua a resistere alle pressioni degli Usa che gli intimano di annullare gli ordini.

La Russia e la Turchia hanno firmato un accordo preliminare da 2,5 miliardi di dollari per la consegna di quattro batterie S-400 nel dicembre 2017. Un accordo per un secondo gruppo di sistemi missilistici S-400 dovrebbe essere firmato nel 2020.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала