Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Messico rifiuta l'offerta di aiuto di Trump nella lotta ai cartelli della droga

© REUTERS / Stringer Forze armate messicane in pattuglia contro cartelli della droga
Forze armate messicane in pattuglia contro cartelli della droga - Sputnik Italia
Seguici su
Il governo di Città del Messico ha cortesemente rifiutato il supporto offerto da Donald Trump nella lotta ai pericolosissimi cartelli della droga che imperversano nel Paese.

Il Messico risponde con un sonoro 'no grazie' all'offerta avanzata ieri dal presidente Donald Trump di intervenire nel Paese centramericano per contribuire alla lotta ai cartelli della droga messicani, dopo che ieri una famiglia di mormoni americani era stata brutalmente massacrata in un agguato.

Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador ha fatto sapere che il Messico non ha bisogno di "interventi stranieri" per risolvere le questioni di sicurezza interna.

Dopo aver letto il tweet di Trump, che ha definito i cartelli "così grandi e potenti da far pensare che per sconfiggerli sia necessario un esercito", Lopez Obrador ha risposto, ringraziando l'inquilino della Casa Bianca per l'interessamento e rassicurandolo circa il fatto che il governo di Città del Messico "si assicurerà che sia fatta giustizia".

L'agguato nella Sierra Madre

Ieri 12 persone con doppio passaporto americano e messicano, di cui 3 donne e 9 bambini, sono state brutalmente trucidate nella Sierra Madre Occidental, nel nord del Paese, al confine tra Chihuahua e Sonora, non lontano dalla frontiera con gli USA.

Le vittime appartenevano ad una comunità di mormoni di Bavispe, in Messico, e ieri si stavano recando presso un'altra comunità mormonica ma, durante il tragitto, uno dei veicoli avrebbe subito un guasto, costringendoli a tornare indietro per chiedere soccorsi.

Sulla strada per casa, però, avrebbero ritrovato una donna e i suoi quattro figli, due gemellini di sei mesi e due bambini di 8 e 10 anni, crivellati di colpi e carbonizzati.

Le due donne e i loro bambini avrebbero a quel punto tentato di fuggire, venendo però raggiunti da diversi colpi di arma da fuoco, i quali non gli hanno lasciato scampo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала