Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA, Comando centrale conferma che il convoglio in Siria è stato bersagliato da colpi di artiglieria

© AFP 2021 / Delil SouleimanLe forze militari USA in Siria. (Foto d'archivio)
Le forze militari USA in Siria. (Foto d'archivio) - Sputnik Italia
Seguici su
Ieri un convoglio militare statunitense è stato bersagliato dalle milizie filo-turche nella Siria nordorientale senza tuttavia essere colpito.

Il Comando centrale (CENTCOM) delle forze armate americane ha confermato che un convoglio è rimasto coinvolto in un bombardamento di artiglieria delle milizie filo-turche nella Siria nordorientale.

"Il 3 novembre una pattuglia americana è stata bersagliata da diversi colpi di artiglieria nella Siria nordorientale, con i colpi che sono finiti a circa un chilometro dalla strada sulla quale i mezzi blindati stavano procedento. La pattuglia non ha riportato danni", ha dichiarato un portavoce del CENTCOM-

Il funzionario ha poi aggiunto che le forze armate americane considerano inalienabile il loro diritto all'autodifesa, affermando che la sicurezza dei soldati è in cima alla lista delle priorità.

L'attacco alla pattuglia americana

Ieri il generale Yury Borenkov, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti siriane in conflitto, ha dichiarato che un convoglio di soldati statunitensi in viaggio sulla strada M4 in direzione del confine con l'Iraq, a sei chilometri a ovest dell'insediamento di Tell Tamer, era stato bombardato dal territorio controllato da guerriglieri filo-turchi, senza però riportare vittime.

Nella seconda metà di ottobre il preisdente americano Donald Trump ha annunciato il ritiro delle truppe USA stanziato nella Siria nordorientale in Iraq, pochi giorni dopo il lancio dell'operazione Fonte di Pace da parte della Turchia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала