Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Telefonata tra Putin e Macron: focus sui colloqui russo-turchi di Sochi

© Sputnik . Michael Klimentyev / Vai alla galleria fotograficaVladimir Putin parla al telefono
Vladimir Putin parla al telefono - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente russo Vladimir Putin ha avuto una conversazione telefonica con il capo di Stato francese Emmanuel Macron e lo ha informato dei colloqui di Sochi tra la Russia e la Turchia, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.

Macron ha giudicato positivamente l'intesa raggiunta tra le due parti.

"Secondo l'opinione generale, le misure previste dal memorandum di Sochi sono una buona base per la normalizzazione della zona dell'Eufrate e contribuiranno a risolvere la crisi siriana nel suo complesso", si afferma nel comunicato diffuso dall'amministrazione presidenziale russa.

I leader di Francia e Russia hanno inoltre espresso l'auspicio che la prima riunione del Comitato costituzionale, prevista per il 30 ottobre a Ginevra, sia costruttiva ed efficace.

Inoltre Putin ha comunicato a Macron i risultati del forum Russia-Africa, svoltosi sempre a Sochi. I capi di Stato hanno inoltre discusso di alcune questioni d'attualità dell'agenda bilaterale ed hanno convenuto di continuare i contatti.

Memorandum di Russia e Turchia sulla Siria

L'incontro tra i presidenti di Russia e Turchia Vladimir Putin e Tayyip Erdogan si è svolto martedì a Sochi, a margine del quale è stato firmato un memorandum per normalizzare la situazione in Siria.

Secondo il documento, le forze di autodifesa curde devono ritirarsi a 30 chilometri dal confine con la Turchia, ad ovest e ad est della zona operativa dell'operazione "Fonte di Pace", che Ankara ha avviato lo scorso 9 ottobre.

Da mercoledì le unità della polizia militare russa e le guardie di frontiera siriane sono entrate nella zona del confine siriano per facilitare il ritiro dei curdi.

Nato: miglioramenti in Siria

L'Alleanza Atlantica prende atto di un miglioramento della situazione in Siria settentrionale, ha affermato il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

"Mi incoraggia il fatto che negli ultimi giorni abbiamo assistito ad una significativa de-escalation della violenza e dei combattimenti. Su questa base dobbiamo lavorare per una soluzione politica sostenibile per la crisi siriana. Il contesto è ancora fragile, ma almeno abbiamo notato alcuni progressi", le parole pronunciate da Stoltenberg
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала