Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zeman ha invitato il controspionaggio ceco a smetterla di cercare mitiche "spie"

Seguici su
Il Presidente della Repubblica Ceca Milos Zeman, durante un'intervista televisiva, ha invitato i servizi segreti del suo Paese ad indagare sui crimini economici e combattere la corruzione piuttosto che perdere tempo a cercare mitiche ‘spie’ russe o cinesi.

Per il quarto anno consecutivo in occasione dell’anniversario della fondazione del Paese, il Governo ceco ha invitato il Presidente Zeman a promuovere il capo dei servizi di intelligence della Repubblica Ceca, Michal Koudelka, al grado di brigadiere generale.

Ma Zeman si è ancora una volta rifiutato e questa volta la motivazione, colta nell’intervista concessa al canale televisivo ceco Barrandov, è stata alquanto particolare:

"Ho detto al Primo Ministro: lascia che Koudelka invece di ricercare misteriose spie russe o cinesi si impegni piuttosto sui crimini economici nella Repubblica Ceca".

Secondo il Presidente, i documenti dell'SBI, il servizio di intelligence della Repubblica, indicherebbero che il 90% delle attività di controspionaggio sarebbero dedicate alle "spie" russe e cinesi.

Miloš Zeman, presidente della Repubblica Ceca - Sputnik Italia
Il presidente ceco Zeman: sono un’agente della Repubblica Ceca, e non della Russia o della Cina
Lunedì, Koudelka, parlando in una conferenza sulla sicurezza internazionale a Praga, aveva affermato che nel 2018 l’SBI, insieme all'Ufficio nazionale per la lotta al crimine organizzato (NUBOP), aveva "spezzato e distrutto" la rete di spionaggio che il Servizio di sicurezza federale russo avrebbe tentato di creare nella Repubblica ceca. Secondo lui, la rete sarebbe stata finanziata da Mosca e dall'ambasciata russa nella Repubblica Ceca e il suo scopo sarebbe stato presumibilmente un attacco contro obiettivi nella Repubblica Ceca e dei suoi alleati.

L'ambasciata russa aveva prontamente risposto dicendo che questo tipo di affermazioni non avesse assolutamente nulla a che fare con la realtà.

Durante il proseguito dell’intervista il Presidente della Repubblica Ceca non ha mancato di rimarcare ulteriormente quanto poco credito conceda alle teorie del ‘complotto russo’ sostenute dal servizio di intelligence del suo Paese.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала