Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ankara promette ritorsioni contro sanzioni USA per l’operazione turca in Siria

© Sputnik . Anton Denisov / Vai alla galleria fotograficaAnkara
Ankara - Sputnik Italia
Seguici su
Lunedì, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che autorizza sanzioni di ampia portata contro i funzionari e le entità turche, compresi i ministri della difesa e dell'energia turchi, in risposta alle operazioni militari in corso ad Ankara nella Siria settentrionale.

La Turchia considera inaccettabili le sanzioni e promette ritorsioni, ha annunciato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu.

Parlando con i legislatori mercoledì prima dei colloqui con i funzionari statunitensi, Cavusoglu ha dichiarato che Ankara si aspetta che Washington riconsideri il suo approccio dannoso, che secondo lui sta “testando” le relazioni turco-americane.

"Cari membri del parlamento, saremo decisivi nella nostra operazione, e anche le nostre relazioni USA-Turchia sono a una soglia critica, tra il nostro presidente e il presidente Trump riguardo alla Siria. Vi è una comprensione reciproca che alcuni membri del Congresso e altri membri dell'amministrazione americana stiano testando questa alleanza che ha resistito alla prova del tempo, e sfortunatamente stanno cercando rimedi in un partenariato illegittimo con un'organizzazione terroristica", ha detto Cavusoglu.

"L'amministrazione americana e il Congresso mostrano una posizione molto, molto spiacevole. Ci aspettiamo che rivalutino la loro posizione", ha aggiunto il ministro degli Esteri.

"Gli Stati Uniti non possono attenersi all'unilateralismo", ha detto Cavusoglu.

"La nostra posizione contro questo è abbastanza evidente", ha aggiunto.

"Vogliamo proteggere la sicurezza del nostro paese... non ci inchineremo a nessun tipo di sanzione, e ciò non avrà alcun impatto sulla nostra risolutezza. E naturalmente per quanto riguarda queste sanzioni, ricambieremo, se necessario”, ha concluso il ministro degli Esteri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала