Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin rivela argomenti dell'incontro con presidente iraniano Rouhani

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaL'incontro tra Putin e Rouhani
L'incontro tra Putin e Rouhani - Sputnik Italia
Seguici su
Il capo di Stato russo Vladimir Putin ha proposto al presidente iraniano Hassan Rouhani di discutere le relazioni bilaterali, la situazione relativa all'implementazione dell'accordo nucleare e la crisi siriana.

"Parleremo di questioni bilaterali, del piano d'azione globale congiunto, della situazione nella regione mediorientale, compresa la Siria", ha detto Putin in un incontro con Rouhani a Yerevan a margine del vertice dell'Unione Economica Eurasiatica.

Il leader russo ha osservato che i presidenti dei due paesi si incontrano regolarmente, ma alla luce dell'evoluzione della situazione nella regione, nonché dei legami bilaterali, "c'è sempre qualcosa di cui parlare e qualcosa di cui discutere".

"Sono lieto di notare che sono in corso lavori comuni per coinvolgere l'Iran ai lavori dell'Unione Economica Eurasiatica. Sono fiducioso che di questo lavoro beneficeranno i nostri Paesi. Si basa sui principi fondamentali del diritto internazionale e sulle disposizioni di base dell'Organizzazione Mondiale del Commercio", ha affermato Putin.

Rouhani a sua volta ha dichiarato: "fortunatamente le relazioni bilaterali progrediscono e, anche se ci incontriamo ogni settimana, avremo sempre qualcosa di cui parlare". Ha aggiunto che rispetto alla lunga storia delle relazioni tra Russia e Iran, le parti "hanno raggiunto un livello di franchezza senza precedenti".

Rouhani ha detto che ha in programma di discutere di questioni internazionali con Putin, nonché delle questioni delle relazioni bilaterali. "Entrambi i nostri Paesi si trovano in una regione sensibile e, sfortunatamente, nelle ultime settimane abbiamo assistito ad eventi negativi. Il nostro obiettivo finale sono la pace, la stabilità e la sicurezza", ha aggiunto Rouhani.

Più tardi, in risposta a una domanda sul fatto che i presidenti dei due paesi abbiano in programma di discutere della situazione relativa agli attacchi alle infrastrutture petrolifere in Arabia Saudita, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato: “La situazione nello stretto di Hormuz si discute, in generale il contesto in una regione piuttosto tesa".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала