Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump esorta presidente comitato intelligence a dimettersi

Seguici su
Il presidente della commissione per i servizi segreti della Camera, Adam Schiff in precedenza ha letto un'interpretazione unica della conversazione telefonica tra Trump e il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky del 25 luglio. Schiff in seguito ha dichiarato che la sua lettura della trascrizione era stata in parte intesa come una "parodia".

Sabato, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un tweet ha chiesto a Schiff di dimettersi, accusando il presidente della commissione per i servizi segreti della Camera di modificare la trascrizione della telefonata di Trump con il presidente ucraino Vladimir Zelensky a luglio.

​"La denuncia dell’informatore è completamente diversa e in contrasto con la mia effettiva conversazione con il nuovo presidente dell'Ucraina. Il cosiddetto "informatore" non sapeva praticamente NIENTE, in quanto quelle accuse ridicole sono molto più drammatiche e false, poiché Adam Schiff hф inserito in modo fraudolento e illegale proprie parole inventate e distorte nella mia chiamata con il presidente ucraino per far sembrare che avessi fatto qualcosa di molto sbagliato. Ha poi letto con audacia quelle parole al Congresso e milioni di persone, diffamandomi e calunnioandomi. Deve dimettersi dal Congresso!"

Ore dopo, Trump ha pubblicato un altro tweet, sostenendo che Schiff "ha inventato e reso totalmente fraudolenta la dichiarazione alla Camera e al pubblico".

“Le uniche persone a cui non piace la mia conversazione con il nuovo presidente ucraino sono quelle che hanno ascoltato il rappresentante Adam Schiff leggere una dichiarazione inventata e totalmente fraudolenta alla Camera e al pubblico, parole che non ho detto ma che ha fabbricato (e ha ammesso questa fabbricazione). Vergognoso!

Trump in precedenza aveva esortato a una indagine su Schiff su ciò che il primo ha definito un racconto fittizio della sua conversazione telefonica con Zelensky.

Le accuse a Trump e la telefonata con Zelensky

I democratici hanno richiesto l'avvio di una procedura d'impeachment del presidente degli Stati Uniti basata su una denuncia di cattiva condotta presidenziale nella conversazione telefonica del 25 luglio tra Trump e Zelensky.

Secondo gli accusatori Casa Bianca inoltre avrebbe tentato di limitare l'accesso alla trascrizione di una delle conversazioni telefoniche tra i presidenti, e sostengono che nella conversazione telefonica Trump avrebbe fatto pressioni sul suo omologo ucraino Vladimir Zelensky per avviare un'inchiesta su Biden e suo figlio Hunter, con quest'ultimo che per un periodo aveva lavorato per una compagnia che aveva effettuato delle trivellazioni in Ucraina.

La Casa Bianca ha successivamente declassificato la trascrizione non redatta della conversazione telefonica.

Effettivamente la trascrizione ha rivelato che Trump ha chiesto a Zelensky di lavorare con l'avvocato personale dell'ex e il procuratore generale degli Stati Uniti per "investigare" Joe Biden, che ha ammesso pubblicamente nel 2016 di aver minacciato le autorità ucraine di trattenere $1 miliardo di garanzie sui prestiti statunitensi se Kiev non avesse licenziato un procuratore che stava indagando su una compagnia ucraina di gas legata a suo figlio, Hunter.

La trascrizione, tuttavia, non conteneva alcuna prova sul fatto che il presidente degli Stati Uniti avesse minacciato apertamente di trattenere l'assistenza finanziaria in Ucraina se Zelensky non gli avesse fatto questo favore, ma i democratici accusano Trump di aver usato il suo potere per richiedere prove contro un potenziale concorrente nelle elezioni presidenziali del 2020 .

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала